Soluzioni di iperconvergenza: Share presenta OpenStor, Server Storage ad altissime prestazioni

da | 21 Giu 2022 | Tecnologia

Due unità Server iperconvergenti ridondate per un’infrastruttura tecnologica moderna, agile e performante. Share presenta SDS OpenStor.

 

Share Distribuzione, distributore a valore aggiunto di componentistica informatica per Server e Storage e System Integrator, annuncia l’arrivo sul mercato dell’innovativa soluzione di OpenStor business continuity iperconvergente JMH-12D-224N basata su Software Defined Storage Open-e Jovian (ZFS based), piattaforma Dual Xeon di 3° generazione e tecnologia Full NVME per lo storage fisico.

La soluzione è dedicata a tutte le imprese che desiderano un’infrastruttura tecnologica moderna, agile e performante e non intendono scendere a patti con la propria resilienza.

 

Soluzioni di iperconvergenza

In uno scenario di mercato contraddistinto da rischi cyber sempre più sofisticati e da eventi disruptive capaci di interrompere l’operatività dell’impresa, il sistema iperconvergente garantisce non solo semplicità di implementazione, ma anche la completa ridondanza operativa grazie a una configurazione Active/Active (mirroring sincrono) che elimina i single point of failure.

In questo modo, un guasto sul singolo nodo non compromette l’operatività del sistema né la continuità del business.

OpenStor JMH-12D-224N combina hardware e software ed è composta da due unità iperconvergenti ridondate con connessoni dedicate a latenza (25GbE/40GbE) con implementazione e sfruttamento della tecnologia RDMA, la cui sinergia è garantita dal software Open-e Jovian (basato su tecnologia ZFS).

Oltre alla continuità del business, il sistema OpenStor garantisce il ripristino del sistema fino a 60 secondi prima dell’evento, risultando la migliore protezione possibile da, ad esempio, infezioni da Ransomware.

Questo grazie alla tecnologia di continue snapshot che non richiede nessun restore della macchina.

 

Tecnologia di OpenStor JMH-12D-224N

Il sistema si basa su una piattaforma biprocessore Intel Xeon di 3° generazione, può ospitare fino a 24 unità SSD-NVMe (per Unità)  e un totale di 16 TB di Memoria RAM, mentre sul fronte della connettività garantisce velocità nativa a 10Gbit/25Gbit con opzioni a 40Gbit e 100Gbit (è già prevista l’opzione ulteriore da 200Gbit).

Grazie al JMH-12D-224N, Share Distribuzione amplia ulteriormente la propria offerta che si contraddistingue per innovazione, alte prestazioni, stabilità e prezzo altamente concorrenziale.

Autore: Marco Marasco