Ambiente     Animali     Arredamento     Arte-Cultura     Economia     Edilizia-Immobili     Energia     Eventi     Fiere     Food     Lavoro     Libri     Marketing     Mobilità-Viaggi     Moda     Musica     Salute-Benessere     Tecnologia

Libri, Vittorio Vaccaro presenta “La cucina è il teatro della vita”

da | 15 Mag 2024 | Arte e Cultura

Vittorio Vaccaro mette un nuovo importante tassello nella sua carriera e, dopo la lunga esperienza in teatro e in tv, gli impegni cinematografici, le rubriche radiofoniche e i tour musicali con la sua band, arriva il debutto nell’editoria. È, infatti, disponibile in libreria e online “La cucina è il teatro della vita” il primo libro scritto da Vittorio Vaccaro. Un racconto che parte dalla Sicilia, dove l’autore è nato, e arriva a Milano. La passione di Vittorio Vaccaro per la cucina non poteva non essere protagonista della sua prima opera che alterna racconti di esperienze vissute e descrizioni di gustose ricette. Cucina e famiglia sono i due temi legati a doppio filo, perché la cucina è il cuore pulsante di una casa, il luogo dove si mangia, si ama, si litiga, si fa la pace, si sperimenta, ci si confessa, si studia, si cresce: un vero e proprio teatro della vita. Famiglia allargata, educazione dei figli, separazione, divisione dei ruoli, responsabilità tra uomo e donna, genitorialità, superamento degli stereotipi di genere sono solo alcuni degli argomenti toccati dal libro edito da Giraldi Editore: “Non avrei mai pensato di poter scrivere un libro che parlasse anche di me. Ma la vita ci stupisce sempre e ci regala occasioni che mai avremmo lontanamente pensato – racconta Vittorio Vaccaro – È pur vero che le occasioni bisogna imparare a riconoscerle e farle proprie. Ci vuole, di certo, un po’ di coraggio e imprudenza, decidere di buttarsi nell’avventura e viversela. La mia avventura è cominciata il giorno in cui mi sono ritrovato parte di una famiglia allargata. Ora sono papà e compagno in una dimensione nuova che ti mette di fronte a dinamiche ignote, che ti pone davanti ad alcune idee granitiche che vengono polverizzate da ciò che avviene all’interno di una casa fatta da figli di genitori diversi. Ma è una ricchezza che mi ha portato a volerla raccontarla a chi, come me, ha la fortuna di viverla”.