Cloud computing, un prezioso alleato delle PMI nella quotidianità operativa

21 Lug 2021 | Imprese

Pubblicità

Cloud computing: Nell’analisi dei costi e dei benefici delle tecnologie disponibili, si rivela come un’opportunità preziosa per la crescita delle PMI che, tuttavia, risultano ancora titubanti di fronte a questo genere di soluzioni.

 

Secondo lo studio “Una strategia cloud per un’Italia più competitiva e sicura” realizzato dall’Istituto per la Competitività nell’aprile 2021, l’impatto economico di un pieno utilizzo delle tecnologie cloud da parte delle imprese italiane porterebbe a un incremento del fatturato totale di circa 600 miliardi di euro, di cui oltre la metà a beneficio delle piccole e medie imprese.

Nonostante i benefici, le PMI sembrano ancora titubanti di fronte al cloud computing, infatti, lo studio rivela che solo il 30% del campione analizzato adotta soluzioni simili e la maggior parte è rappresentata da imprese con più di 10 milioni di euro di ricavi.

Una grande opportunità sprecata per le piccole realtà italiane che potrebbero, invece, farsi portavoce della trasformazione digitale del Paese.

Pubblicità

Il cloud computing, infatti, è un vero e proprio fattore abilitante della digitalizzazione ma, molto spesso, non adattato alle esigenze delle aziende più piccole. Proprio per questo, Telnet Data, la software house di Udine, mira a sviluppare soluzioni ad-hoc per le PMI italiane operanti, soprattutto, in settori tradizionali come ristoranti, bar, negozi di abbigliamento, ferramenta, parrucchieri etc. e/o nel mondo dell’e-commerce.

 

Le soluzioni cloud computing pensate da una PMI per le PMI

Telnet è una PMI innovativa che, nel 2013, è stata convertita da system operator a software house dal fondatore Stefano Marioni il quale ha potuto finalmente realizzare il suo sogno.

L’obiettivo di Telnet è quello di supportare le altre PMI, i commercianti e i liberi professionisti nell’integrazione, miglioramento e automatizzazione dei processi aziendali, rinnovando e semplificando la gestione del lavoro.

Sicurezza sul Lavoro, AWSwitch rinnova l’immagine online con un nuovo sito internet

“Per raggiungere questo obiettivo, abbiamo sviluppato un software in cloud che abbraccia diversi moduli per il lavoro delle partita iva, ovvero, la fatturazione, la cassa, la gestione delle presenze e dell’e-commerce, con un’attenzione particolare alla logistica e al magazzino”, spiega Marioni.

In particolare, poiché i bisogni di una piccola o media impresa possono essere molto eterogenei, Telnet Data offre tre app diverse facenti parte dello stesso ecosistema cloud modulabili a seconda delle esigenze: Data Sell, Data Cash e Data Working.

Il servizio Data Sell è pensato per chi vende sul proprio store e su marketplace. L’App è dotata di un sistema di gestione del magazzino, della logistica e della fatturazione.

In altre parole, Data Sell semplifica tutto il processo vendita a partire dall’organizzazione degli spazi del magazzino, alla gestione delle inserzioni sulle varie piattaforme e-commerce, fino alla elaborazione della lettura di vettura e la prenotazione del corriere più economico ed efficiente in modo automatico.

Caso studio interessante di utilizzo di Data Sell è quello di Glerie.it, e-commerce di prodotti per fai-da-te e giardinaggio che vende sia su eBay che sul sito proprietario in WooCommerce. Con la soluzione di Telnet l’e-commerce può gestire facilmente lo scarico delle quantità in automatico su tutti gli store online, caricare inserzioni e schede prodotto in poco tempo e monitorare lo stato delle spedizioni da un’unica piattaforma.

L’App Data Cash, invece, rende smart e a norma di legge i punti vendita poiché sostituisce i tradizionali registratori di cassa con una soluzione software in cloud utilizzabile su tablet o smartphone.

Questa soluzione permette alle PMI di emettere scontrini elettronici e stamparli se abbinata ad una stampante fiscale. Fra le altre funzioni, sono presenti la gestione della fatturazione elettronica con conservazione a norma di legge, statistiche di vendita, gestione semplificata di articoli e loro prezzi, invio dei documenti fiscali via mail o chat di messaggistica (WhatsApp o Telegram).

F2A nomina Alessia Rigoni come responsabile M&A

Infine, Data Working sostituisce il vecchio rilevatore di presenze e con esso il badge fisico tenendo traccia delle ore lavorate sia in azienda che a casa da remoto. L’app permette inoltre di impostare diverse tipologie di orario, registrare giustificativi e ferie ed esportare il cartellino dei dipendenti secondo i formati dei principali software di elaborazione paghe.

Telnet è inoltre certificata come Google Cloud Partner, una garanzia sulla competenza dell’azienda nella fornitura di soluzioni in cloud efficaci e sicure nella protezione dei dati del cliente contro gli attacchi esterni, grazie all’utilizzo delle soluzioni tecnologiche offerte da Google.

 

Oltre alla tecnologia, le persone

La tecnologia ha preso il sopravvento nelle quotidianità operativa di ogni azienda, compresa Telnet.

La differenza, però, la fanno soprattutto le persone, per questo, Stefano Marioni parla del suo team: “Dietro la tecnologia di Telnet ci sono sette persone tra sviluppatori innovativi e specialisti del marketing, tutti quanti impegnati nel fornire soluzioni semplici, sicure e innovative alle PMI”.

A capo della squadra c’è lo stesso fondatore che offre alla sua azienda un’esperienza ventennale in campo tecnico e commerciale. Non solo, la passione è un altro fattore importante che Marioni cerca di trasmettere anche ai giovani talenti i quali, grazie ai contatti instaurati con l’Università di Udine, hanno la possibilità di iniziare un percorso in azienda.

“Il futuro tra cloud computing ed e-commerce è già qui e vogliamo fare la nostra parte aiutando altre realtà a proiettarsi verso il domani, con le nostre soluzioni”, conclude il CEO di Telnet.

Pubblicità

Pubblica la tua notizia su MilanoBIZ!