Con Dr Export le aziende italiane trovano i fondi per collaborare con l’estero

da | 18 Gen 2024 | Marketing-Web

Ci sono diversi modi per far crescere un’azienda: è possibile aggiungere nuove offerte, rivendicare un nuovo mercato di nicchia, avviare un e-commerce, cercare nuovi partner commerciali, e perché no, guardare all’estero.

Tutto questo sapendo che le esportazioni delle imprese italiane continuano a mostrare aumenti positivi: secondo le ultime rilevazioni Istat, per esempio, in ottobre l’export è cresciuto del 3,8%, con un incremento del 2,4% del trimestre e del 3,0% su base annua.

A spingere in alto queste cifre, va detto, sono in particolar modo i mercati extra-UE come Stati Uniti, Paesi OPEC, Regno Unito e Giappone: le imprese italiane guardano infatti molto spesso lontano nel trovare nuovi mercati di riferimento.

Di certo però muoversi oltreconfine, in particolar modo quando si superano i confini dell’Unione Europea, comporta ingenti costi. Si pensi ai costi per partecipare a fiere ed eventi in Italia o direttamente nei Paesi in cui si intende avviare l’export, all’acquisto di strumenti digitali per agevolare le esportazioni, all’assunzione di profili professionali in grado di accompagnare questi nuovi sviluppi, e via dicendo. Dove trovare le risorse per coprire queste spese, in attesa che le vendite all’estero prendano il via, creando una nuova importante entrata per l’impresa?

Il legislatore ha tutto il vantaggio di poter contare su delle imprese produttive e in crescita; per questo motivo non mancano degli strumenti di finanza agevolata per l’export, e quindi finanziamenti, contributi e aiuti per le imprese che intendono avviare una nuova attività di esportazione dei propri prodotti. Individuare i bandi ideali per la propria impresa non è però semplicissimo, così come non è affatto banale presentare tutta la documentazione in modo corretto e puntuale per poter accedere ai fondi disponibili.

Da qui il prezioso aiuto per le imprese italiane offerto da Dr Export, il team di esperti che individua il bando più giusto per le aziende e gestisce l’intero iter per la richiesta di partecipazione.

Il vantaggio di potere contare sul supporto di un pool di professionisti e commercialisti specializzati all’avvio dell’internazionalizzazione d’impresa per mezzo della finanza agevolata è evidente. Prima di tutto perché i bandi a disposizione sono tanti e diversi, ognuno con caratteristiche e peculiarità differenti. Alcuni dei bandi emessi da SIMEST, per esempio, sono a fondo perduto, mentre altri si presentano in altra forma.

Ci sono bandi per ricevere finanziamenti a tasso agevolato per avviare un e-commerce internazionale, per inserire un Temporary manager oppure per partecipare a fiere dedicate all’export.

Ci sono agevolazioni per i nuovi contratti di esportazione, e ancora, come sottolinea, Dr Export, ci sono anche prestiti partecipativi. In secondo luogo, per ottenere effettivamente i finanziamenti è obbligatorio rispettare requisiti stringenti, presentare una mole importante di documenti.

Dr-Export ti aiuta ad aumentare le esportazioni

Esistono dunque tante diverse possibilità di aiuto a livello europeo, nazionale, regionale e provinciale per le imprese che intendono avviare una nuova attività di esportazione. I consulenti esperti di Dr-Export permettono di trovare lo strumento più adatto, sapendo che nella maggior parte dei casi non è semplicemente “il primo bando trovato online” a rappresentare la scelta più efficace.

Individuato lo strumento più adatto di finanza agevolata è poi necessario assicurarsi di affrontare nel modo corretto ogni step successivo, per vedere così riconoscersi il finanziamento desiderato. Anche in questa attività i professionisti del pool di Dr-Export sono a disposizione dell’azienda, così come per il successivo lancio sui mercati esteri.