La Visione di Leonardo: le opere in realtà aumentata a Milano

da | 5 Lug 2022 | Eventi a Milano

Milano sempre un passo avanti. Tra le mostre più originali dell’estate c’è una esposizione intitolata La Visione di Leonardo che mixa il genio con la realtà aumentata. Otto le installazioni in giro per la città.

 

Mentre si discute di come la realtà aumentata, il metaverso e la virtualità diventeranno sempre più parte della nostra vita, la città lombarda fa un passo avanti e lancia una mostra con otto installazioni in realtà aumentata intitolata La Visione di Leonardo. Ecco dove vedere le opere.

 

La Visione di Leonardo, la mostra diffusa dell’estate

Il legame tra Milano e Da Vinci continua ad essere celebrato e questa volta viene fatto utilizzando la tecnologia più moderna. La Visione di Leonardo, questo il nome della mostra diffusa, nasce grazie alla collaborazione tra Bepart e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia.

L’iniziativa, nata per avvicinare anche i più giovani al mondo dell’arte, vuole regalare un’esperienza immersiva. Un nuovo modo di vedere mostre, sicuramente più coinvolgente e che sfrutta la cultura digitale in modo positivo.

C’è chi la definisce una “caccia al tesoro digitale”, ma La Visione di Leonardo è molto di più. Sicuramente una delle migliori iniziative dell’estate per chi desidera fare una passeggiata per il centro di Milano, andando alla scoperta di alcuni luoghi simbolo della vita milanese di Da Vinci.

Una forma d’arte che vuole avvicinarsi soprattutto alla generazione Z ma non solo. Il famoso “smartphone sempre in mano” divento pietra dello scandalo per i genitori dei giovani teenager è stato trasformato in un mezzo con cui fruire opere d’arte.

L’idea è quindi da una parte quella di avvicinare i più giovani all’arte rendendola più accattivante e contemporanea, dall’altra mostrare come la tecnologia non debba essere vista come qualcosa di negativo. La mostra, curata da Claudio Giorgione che si occupa di Leonardo Arte & Scienza del museo sarà uno dei temi più caldi dell’estate.

mostra opere realta aumentata leonardo da vinci milano

Dove vedere le opere

Le otto opere in realtà aumentata dedicate a Leonardo Da Vinci animano la città. Da Piazza Gae Aulenti al Castello Sforzesco, da Parco Sempione a Piazza della Scala, da Palazzo Reale alla Conca del Naviglio fino alla Darsena e ovviamente all’interno del museo.

Le installazioni digitali che prendono vita grazie all’utilizzo di un’app che gioca con la realtà aumentata. Le opere conquistano l’attenzione di grandi e piccini, coinvolgendo soprattutto gli appassionati di tech. Basta aprire l’app e puntare la fotocamera verso il punto esatto per vederle prendere vita.

Dietro a questa creatività ci sono i nomi di David Capuano, Lorenzo Fonda, Francesca Guiotto, Luca Pozzi, Livia Ribichini, Giulia Roncucci, David Szauder e Claudio Vittori.

 

Come funziona la mostra

Per poter visionare le otto opere realizzate con l’ausilio della realtà aumentata è necessario avere il proprio smartphone con sé. Le creazioni digitali, visibili gratuitamente, prendono vita grazie all’app ImaginAR.

Dopo aver scaricato ed installato ImaginAR basterà raggiungere i punti segnalati dal Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano per poter veder prendere vita le otto creazioni incredibili che omaggiano il genio creativo di Leonardo Da Vinci.

 

Tag:

Autore: Angelica Losi