fbpx
Pubblicità

Nel 2021 il 30% dei viaggiatori vuole affrontare un viaggio da solo: ecco tutti i consigli di Life Learning per partire in sicurezza, con lo zaino in spalla.

 

Sono sempre di più i viaggiatori che desiderano partire in solitaria: ecco quanto emerge dal Report di Booking per la previsione dei viaggi 2021. Prima della pandemia, solo il 17% dei viaggiatori aveva pianificato un viaggio in solitaria, mentre ad oggi il 30% degli intervistati dichiara di voler partire per un’avventura da solo in futuro. In una visione totale, il 42% degli intervistati afferma di voler viaggiare di più per recuperare le occasioni mancate nel 2020: sicuramente un incoraggiamento, quindi, per partire da soli.

Il viaggio in solitaria prevede però un’approfondita conoscenza non solo dei luoghi che andremo a visitare, bensì di un decalogo da rispettare per non rischiare che il nostro viaggio si tramuti in flop.

Pubblicità

In soccorso ai neo viaggiatori solitari arriva Viaggiare in solitaria: Pianificazione dalla A alla Z, un corso disponibile online sulla piattaforma Edutech italiana Life Learning indirizzato a chi sta pensando di intraprendere un viaggio da backpacker, completamente in solitaria, motivato dal voler evadere dalla propria quotidianità per cercare altrove emozioni, nuovi stimoli e risposte alle proprie domande, senza sapere però come iniziare a programmare il tutto.

Estate 2021, gli italiani preferiscono l'Italia ma pesa ancora l'ombra della pandemia sui consumi

L’obiettivo del corso è quello di aiutare i viaggiatori nella programmazione del proprio itinerario, dalla prenotazione dei biglietti alla ricerca dei migliori alloggi più adatti a questo tipo di viaggi, così da evitare gli errori più comuni che spesso si commettono durante le ricerche e le prenotazioni o anche durante il viaggio stesso.

Il corso, tenuto dalla travel blogger e travel guide Cristina Alberto, spiega quali possono essere i principali motivi che spingono le persone a partire e viaggiare in solitaria, cosa preferire e cosa invece evitare in questo tipo di viaggi. Si parla di abitudini, di adattamento e di comportamento, ma anche di budget e itinerario, di come preparare e sistemare al meglio il proprio zaino da viaggio, evitando di portare cose superflue dimenticando quelle necessarie. Infine, Cristina guiderà i futuri viaggiatori attraverso i siti più affidabili da consultare per cercare e prenotare spostamenti, alloggi e attività, affrontando il delicato argomento della sicurezza, un tassello davvero importante per un viaggio in solitaria.

Spazio anche ai rischi e pericoli ai quali si va incontro, insieme alle diverse abitudini e culture alle quali ci si sta per avvicinare. Infine, le ultime lezioni saranno invece incentrate sulla simulazione pratica di ricerche e prenotazioni di viaggi e alloggi su alcuni dei migliori siti di comparazione. Alla fine del corso, il viaggiatore sarà in grado di pianificare ed organizzare in totale autonomia il suo viaggio in solitaria, limitandone i costi e preparandosi al meglio per la partenza.

Pubblicità