Condivisione

Quest’estate vorresti goderti spiagge meravigliose, acqua cristallina e relax ma le restrizioni anti-Covid ti lasciano sgomento? Ecco la soluzione! Progetta un viaggio in Salento, ribattezzato “le Maldive italiane”, per goderti spiagge da lasciare a bocca aperta, riposo e mare fantastico.

 

Vacanze in Salento. Dove si trovano le Maldive italiane?

Le Maldive del Salento si trovano fra Gallipoli e Santa Maria di Leuca. Se è vero che la nostra Italia ha tantissime spiagge meravigliose, in numerose regioni, questa non è da confondere con nessun’altra, neanche con le altre del Salento. Sabbia fine e bianchissima, acqua limpida e profumata, dune di sabbia, natura incontaminata, tramonti che incendiano d’arancione il cielo… sarà difficile non confondersi e ricordarsi di essere in Italia invece che, appunto, alle Maldive.

I circa 6 km di litorale fra Torre Pali e Torre Vado nasconde a metà la località di Pescoluse, di dimensioni piuttosto ridotte, ma è qui che troverete la spiaggia più bella. Questa spiaggia ha il colore più caro di tutte quelle della zona e, prima del Covid, d’estate diventava una zona vivacissima. A rendere il pacchetto ancora più accattivante ci pensano l’ospitalità degli abitanti e la natura selvaggia e bellissima.

Soprattutto se avete diversi giorni a disposizione, però, non commettete l’errore di fermarvi a Pescoluse!  La piccola località di Torre Vado attrae un numero inferiore di visitatori e questo significa che potrete godervi meglio le spiagge. Oltre al mare, c’è di più: una passeggiata nel paesino e magari una capatina in una delle botteghe di artigianato, una passeggiata al porticciolo dove potrete ammirare i pescatori intenti a preparare le reti per il mattino seguente.

Volonturismo si o no? Pro e contro di questa tipologia di turismo

La zona di Torre Pali, al contrario, è generalmente molto caotica, tuttavia potete provarla soprattutto se vi va di camminare sulla spiaggia per circa 100 metri per raggiungere la meno nota Isola delle Fanciulle così denominata per via dell’isolotto che le sta di fronte. Potete raggiungere l’isolotto a piedi e poi concedervi un po’ di relax sulla spiaggia. Da notare che qui si trova una delle rare torri di avvistamento saraceno, circondata dal mare. Potete passeggiare fino alla torre e aggirarla a piedi.

Più’ delle vere Maldive

È vero che queste spiagge e questo mare ricordano quelli delle Maldive ma, in fondo, siamo in Italia e quindi questi paesaggi aggiungono a immagini da cartolina un sapore e uno stile tipicamente mediterraneo che, invece di comprometterne la bellezza, valorizza l’esperienza e il fascino della nostra terra.

Perché, mentre camminiamo su sabbia fine e bianca, o facciamo una nuotata nel mare trasparente per poi concederci del buon cibo, una passeggiata in un paesino o una chiacchierata con una persona del luogo, è difficile non sentirsi orgogliosi di essere italiani.

 

Consigli pratici

Come arrivare. Le Maldive del Salento si trovano quasi in fondo al “tacco” della nostra penisola. Da Lecce potete prendere la 101 fino a Gallipoli, che diventa poi la SS274, che punta dritta a Leuca. Se, invece, preferite un giro nell’entroterra salentino dovete prendere la SS16, che diventa poi SS275, e svoltare a Montesardo verso Pescoluse. Per chi fosse sprovvisto di auto, ci sono vari autobus in partenza da Lecce ma, data l’emergenza Covid-19, si consiglia di contattare la linea di bus “Salento in bus” e controllare se il servizio è attivo e, eventualmente, in quali giorni e orari.

Cosa vedere a Pisa oltre alla torre pendente. Una città ricca di palazzi, piazze e chiese

Dove alloggiare. Per l’alloggio c’è solo l’imbarazzo della scelta. Potete optare per soluzioni che si trovano direttamente a Pescoluse, a Torre Vado o ancora a Torre Pali o a Salve oppure potete scendere verso Leuca, Marina San Gregorio e Marina di Felloniche. In ogni caso, a prescindere dalla zona in cui alloggerete, pochi chilometri di auto vi permetteranno di raggiungere in breve tempo le Maldive del Salento.