fbpx
Pubblicità

Hai due giorni liberi e ti piacerebbe visitare una delle numerose bellezze del nostro Paese? Perché non recarti a Ischia?

Certo, due giorni sono un po’ pochi ma con buona volontà, passo veloce e un itinerario serrato ma ben organizzato riuscirai a viverti l’isola in maniera meravigliosa!

 

Come muoversi a Ischia

La prima cosa che devi sapere è che spostarsi sull’isola non è molto semplice; le distanze fra i vari luoghi d’interesse sono considerevoli, nonostante Ischia possa sembrare piccola, è quindi consigliabile noleggiare un’auto oppure andare a Ischia con la propria macchina. Le strade sono generalmente impervie e strette ma non impraticabili. Guida con prudenza e non avrai problemi.

Pubblicità

Se non hai modo di arrivare con la tua macchina o di noleggiarne una in loco, o ancora se non te la senti di guidare, puoi optare per il servizio di mini-taxi ma, poiché si tratta di un servizio turistico, il costo è notevole e potrebbe incidere in maniera considerevole sul tuo budget.

Ischia dista soltanto 33km da Napoli e 20km da Pozzuoli quindi arrivarci è molto semplice. E’ possibile arrivare sia in aliscafo sia in traghetto. Su quest’ultimo è possibile far viaggiare anche le auto mentre sull’aliscafo no. Se sei sprovvisto di un mezzo di trasporto, è consigliabile prendere l’aliscafo perché il tempo di viaggio è inferiore, in soli 45 minuti sarai al porto di Ischia, in 50 minuti al porto di Casamicciola e in un’ora a quello di Forio. Il traghetto impiega 70 minuti da Napoli e un’ora da Pozzuoli.

Portapacchi per auto, 5 suggerimenti per la scelta perfetta in vista dell’estate

 

Ischia porto

Ischia porto è il porto principale dell’isola. Se arriverai con un traghetto da Napoli questo sarà il tuo primo incontro con l’isola. Se stai cercando un alloggio a basso prezzo, è probabile che ti fermerai in questa zona, perché ricca di hotel economici, anche se magari non proprio belli, posizionati direttamente sul tratto sabbioso. Corso Vittoria Colonna, la via dello shopping, si trova proprio qui; un luogo perfetto per bere qualcosa, cenare in un ristorante, passeggiare e rilassarsi.

 

Castello Aragonese

Il simbolo iconico dell’isola si trova su una bolla di magma catapultata in mare in seguito a un’eruzione vulcanica. Dista 2 km da Ischia porto, più 220 metri del tratto del ponte in muratura, che collega il Castello alla terraferma. La storia del Castello è stata molto travagliata; dal 1912 esso appartiene, insieme all’isolotto, appartiene a privati e sono entrambi visitabili dai turisti. Oltre alla visita del Castello vero e proprio non dimenticare i giardini e i panorami che ti lasceranno a bocca aperta.

 

Ischia ponte

Primo centro abitato dell’isola, conosciuto anche con il nome di Borgo di Celsa, per via delle piante di gelso che vi crescevano, ha ancora il fascino tipico dei borghi di pescatori. Residenze nobili si alternano a umili case dei pescatori in un quartiere ricco di storia. Da non perdere, il Palazzo dell’Orologio che all’interno ospita la Casa del Mare con carte nautiche, oggetti della storia del Borgo di Celsa e strumenti per la navigazione, la Cattedrale di Santa Maria della Scala, dato che ci sono voluti ben tre secoli per costruirla, e il Palazzo del Seminario, sede vescovile nel 1714.

Estate 2021, gli italiani preferiscono l'Italia ma pesa ancora l'ombra della pandemia sui consumi

 

Baia di Sorgeto

La Baia di Sorgeto si trova in località Panza, nel Comune di Forio, e vanta le terme libere di Sorgeto, di una bellezza unica. La baia è un’insenatura naturale dove le vasche all’aperto sono colme di acque termali nelle quali è possibile fare il bagno liberamente.

 

Borgo Sant’Angelo

Distante solo 2,5km dalla Baia di Sorgeto, l’isolotto è collegato a Ischia da un istmo lungo circa 120 metri. Il mare cristallino, le case colorate, la piazzetta, l’atmosfera rilassata fanno di quest’angolo d’Ischia un borgo in classico stile mediterraneo. Anche qui troverai aree e sorgenti termali nonché il Belvedere di Serrara, che offre splendidi panorami.

 

Foro d’Ischia

Per concludere i tuoi due giorni a Ischia, recati qui per ammirare la Chiesa del Soccorso, arroccata sulle scogliere a picco sul mare, e trattieniti qui fino al tramonto. Magico, affascinante e indimenticabile il calar del sole tanto che in casi di particolari condizioni atmosferiche crea il fenomeno del “raggio verde” ovvero pochi istanti prima della scomparsa del sole, appare un raggio verde-azzurro.

Dopo questi due giorni sull’isola, siamo sicuri che ti organizzerai per tornarci e vivertela più a lungo!

Pubblicità