fbpx
Pubblicità

Con l’estate ormai alle porta, la ricerca spasmodica di una località per la vacanza estiva 2021 è resa più complessa dalla consapevolezza che l’Italia è aperta.

 

E allora, dove andare, come investire al meglio i soldi e il proprio tempo? Una vacanza in Versilia è imperdibile, un connubio perfetto fra mare, natura e città. La Versilia si trova nella Toscana nord-occidentale compresa fra i Comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi, Seravezza e Stazzema. C’è ancora una diatriba in corso sul considerare Viareggio parte della Versilia ma, per comodità, in quest’articolo Viareggio è considerato tale visto che è una meta irrinunciabile.

 

Pubblicità

VIAREGGIO

Cominciamo proprio da Viareggio. Una passeggiata sul molo ti permetterà di camminare vicino agli scogli, respirare pura aria di mare, ammirare le barche ormeggiate e il murales più famoso della città, che recita: “Viareggio in te son nato in te spero morire”. Se, durante la passeggiata, darei le spalle al mare, potrai ammirare il profilo delle Alpi Apuane, che paiono così vicine da dare l’impressione di poterle toccare. Nella Darsena, invece, il mare incontra la spiaggia più selvaggia. Non pensare, però, che si tratti di un posto fuori dal mondo perché qui sono ormeggiati lussuosi yatch. Nella pineta di Levante troverai chioschi, giochi per bambini, attrezzi per fare sport e servizio di noleggio biciclette. E, se dopo tutte queste attività sportive in pineta ti verrà voglia di un tuffo in mare, alla fine della pineta stessa troverai una bella spiaggia sabbiosa.

Estate 2021, gli italiani preferiscono l'Italia ma pesa ancora l'ombra della pandemia sui consumi

 

LE COLLINE DI MASSAROSA

Le varie frazioni di Massarosa costudiscono reperti architettonici di grande valore storico e da qui potrai godere di una splendida vista sino al mare o sul lago di Massaciuccoli. Nelle giornate più limpide, potrai vedere sino a La Spezia o alla costa di Pisa. Segnati questi nomi, dunque: Gualdo, Montigiano, Bargecchia, Mommio Castello, Corsanico e Pieve a Elici. Qui da non perdere la chiesa romantica, mentre a Corsanico vale una visita l’organo della chiesa di San Michele e, nelle sere d’estate, la piazzetta di Gualdo offre relax e atmosfera, così come, nel pomeriggio ma anche al tramonto, un bel giro in Vespa sulle colline.

 

FORTE DEI MARMI

La Versilia non è solo mare e natura. Se sei appassionato di shopping, o se semplicemente hai voglia di una passeggiata a guardare le vetrine, opta per Forte dei Marmi. Nel centro troverai tutte le grandi marche della moda italiana. Sicuramente non si tratta di uno shopping economico, ma puoi sempre limitarti a guardare le vetrine. Se proprio vuoi fare shopping ma hai un budget ridotto, sappi che il mercoledì si tiene il mercato storico del Forte dove non trovai rinunciare alla qualità solo perché i prodotti sono meno dispendiosi (data la pandemia Covid-19, accertati che il mercato venga ancora svolto, prima di recarti a Forte dei Marmi appositamente per visitarlo). Infine, un’attività piacevole e a costo zero è una bella passeggiata sul molo.

Portapacchi per auto, 5 suggerimenti per la scelta perfetta in vista dell’estate

 

LA VERSILIANA

Questa splendida pineta si trova a Marina di Pietrasanta ed è qui che, durante l’estate, si tengono gli “incontri al Caffè” che vedono come protagonisti scrittori e personaggi importanti dell’attualità (anche in questo caso, se ti preme assistere, informati se gli eventi sono ancora in svolgimento per via della pandemia). Oltre a un programma artistico ben nutrito e vario, questa pineta offre piacevoli momenti di relax all’ombra degli alberi e la possibilità di svolgere attività ricreative.

 

OASI LIPU A MASSACIUCCOLI E UNA PASSEGGIATA FRA LE “BILANCE”

L’oasi LIPU a Massaciuccoli dispone di un camminamento di legno che porta ai chioschi disponibili per l’avvistamento degli uccelli sul lago. Se ami i fiori, non perderti il percorso dei fiori di loto tra Bozzano e Massarosa; una piccola oasi dai sapori asiatici che vede il suo picco nei mesi di giugno e luglio. Sempre a Bozzano troverai, fra alcune propaggini del lago e la ferrovia, un percorso sterrato con le cosiddette “bilance” che galleggiano sull’acqua e tendono le reti per la pesca.

Pubblicità