Una nuova tempesta sta arrivando, spingere su terza dose! L’allarme dell’Oms

da | 22 Dic 2021 | Coronavirus

Allarme Oms: secondo il direttore la variante Omicron sarà dominante in Europa entro poche settimane, mettendo sotto pressione tutto il sistema sanitario.

 

Hans Kluge, il direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità invita tutti ad effettuare la terza dose di vaccino, esortando così “Boost, boost, boost”, sottolineando che la dose booster è la difesa più importante contro la variante del Covid-10 Omicron.

Il direttore lancia l’allarme: “Una nuova tempesta sta arrivando in Europa con la variante Omicron del Covid che entro poche settimane dominerà in più paesi, spingendo i sistemi sanitari già sotto pressione sull’orlo del baratro”.

L’invito di Kluge, però, sembra discostarsi molto dalla linea ufficiale dell’Oms. Infatti, i vertici dell’organizzazione hanno più volte suggerito di cedere i vaccini in più ai Paesi in difficoltà perché la terza dose veniva considerata un lusso.

 

Restrizioni di Natale e Capodanno, le ipotesi sulle misure da giovedì 23 dicembre.

Il premier Mario Draghi riunirà la cabina di regia giovedì 23 dicembre con i vertici del Comitato Tecnico Scientifico, sulla base dell’ultimo monitoraggio della variante Omicron, per decidere insieme ai presidenti delle Regioni le eventuali restrizioni per Natale e Capodanno.

Ma prima di valutare la stretta, Draghi vuole consultare i dati fino all’ultimo minuto utile per farlo.

Tra le ipotesi del Governo ci sarebbe il ritorno all’utilizzo della mascherina all’aperto in tutta Italia e la riduzione della durata del Super Green Pass al fine di spingere ancora di più sui vaccini, sia per le terze dosi e sia sulla prima iniezione ai bambini, oltre all’utilizzo della Ffp2 sui mezzi di trasporto ed il tampone negativo per partecipare alle feste al chiuso.

LEGGI TUTTO