Gli esperti dell’organizzazione segnalano due tentativi di estorsione di denaro a danno degli iscritti, entrambi via Internet e attraverso la Pec

 

La Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi informa tutte le imprese iscritte a proposito di alcune pratiche commerciali illegali che, in questi giorni, stanno girando in Rete e recapitano, presso le caselle di posta elettronica delle aziende, dei messaggi contenenti richieste fraudolente.

Le truffe online in questione, decisamente suadenti, sono di due tipi e sono entrambe veicolate attraverso la Pec.

La prima riporta come denominazione dell’oggetto il titolo “Esazione diritto annuale 2020”, e risulta spedita da un sedicente profilo della Camera di Commercio. Qualcuno potrebbe confonderla per una comunicazione attinente alle procedure di gestione del diritto annuale; in realtà è un bieco tentativo di estorcere denaro, anche perché, lo ricordiamo, qualsiasi pagamento riguardante la materia deve essere effettuato mediante modello F24 oppure sul portale PagoPA.

Nel secondo caso, il destinatario del messaggio ingannevole è invitato a partecipare a una versione fasulla dell’indagine “Excelsior”, annualmente promossa dall’associazione di categoria.

LEGGI ANCHE >>  Carrefour propone dei box preconfezionati per semplificare la spesa online

In caso di dubbi, perplessità o sospetti, le imprese e i liberi professionisti coinvolti possono contattare il numero dedicato di Infocamere, 06 64892228, o scrivere all’indirizzo excelsior@infocamere.it

 

Condividi questo articolo!
WhatsApp Me!