Partner e pubblicità

Test sierologici, il 30% del personale scolastico, al momento, ha rifiutato di eseguirlo, ma potrebbero esserci dei ripensamenti

 

La campagna per l’avvio dei test sierologici al personale della scuola è iniziata il 24 agosto e terminerà il prossimo 7 settembre, ma cosa sta procedendo?

Al momento sembra che il 30%, 3 lavoratori su 10, avrebbero rifiutato di eseguire il test sierologico, secondo Silvestro Scotti, il segretario della Fimmg, la Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale.

Il dato fornito riguarda i collaboratori scolastici e gli insegnanti che sono stati contattati dagli studi medici di famiglia per sottoporsi al test, ma la circolare ministeriale prevede anche il processo contrario, ossia che il paziente può contattare il medico per prenotare il test sierologico.

Partner e pubblicità

Ma potrebbero verificarsi dei ripensamenti a riguardo con prenotazioni all’ultimo minuto, e se così fosse, secondo Scotti, con un eccessivo affollamento di test negli ultimi giorni prima del rientro della scuola, si creerebbe il caos.

LEGGI ANCHE:  Coronavirus, in arrivo la app per prenotare online il tampone

Ricordiamo che non è previsto alcun obbligo essendo un test da effettuare su base volontaria.

Condividi questo articolo!