Terza dose dopo cinque mesi, la proposta delle Regioni al Governo

da | 23 Nov 2021 | Coronavirus

Le Regioni propongono al Governo di somministrare la terza dose dopo cinque mesi, invece di sei. La dose booster è reputata cruciale per evitare la quarta ondata di Covid-19.

 

Terza dose dopo cinque mesi: Le Regioni hanno richiesto che sia possibile somministrare la terza dose, o il richiamo del vaccino, dopo cinque mesi dall’ultima iniezione.  Il Consiglio dei Ministri si riunirà giovedì prossimo ed è probabile che, prima di quella data, ci sia un nuovo incontro fra il Governo e le Regioni. L’incontro avvenuto ieri era stato richiesto dai governatori per prendere decisioni riguardo il Green Pass e sulle regole per cercare di contenere la diffusione del Covid-19.

 

Ripresa della circolazione del virus

Speranza ricalca sull’importanza della terza dose, definendola cruciale nella protezione di noi stessi e degli altri. In seguito all’ultimo parere di AIFA, sembra proprio che sarà possibile ricevere la terza dose dopo cinque mesi dall’ultima inoculazione, invece di dover aspettare sei mesi. Questa proposta è stata fatta in seguito all’aumento della circolazione del virus pertanto l’AIFA reputa appropriato diminuire il tempo d’attesa per ricevere la dose booster, ovvero la terza.

Le Regioni hanno proposto anche di premiare le persone vaccinate e di dare più certezze alle categorie produttive, facendo arrivare queste richieste al Governo. Per esempio, nel caso di transiti in zona gialla o arancione, le persone vaccinate dovrebbero avere minori restrizioni.

Cos'è il Super Green Pass? Ecco a cosa serve e come ottenerlo

L’obiettivo generale è quello di evitare un’altra chiusura e se per il momento questa possibilità non è ancora una realtà contemplata il Governo esprime gratitudine per i 45 milioni di italiani che si sono vaccinati e che fanno sì che la situazione in Italia sia relativamente sotto controllo. Molti Paesi esteri, con un numero di vaccinati inferiore, stanno affrontando ondate ben peggiori della nostra.

All’incontro fra Regioni e Governo hanno preso parte la Ministra degli Affari Regionali e le Autonomie Maria Stella Gelmini, il sottosegretario della Presidenza del Consiglio Roberto Garofoli e il Ministro della Salute Roberto Speranza. Le Regioni hanno preso parte all’incontro tramite videocollegamenti e hanno spinto per misure più urgenti.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: