Sicurezza sul lavoro, cosa dice la Legge e perché è importante la formazione

da | 12 Gen 2023 | Lavoro-HR

La sicurezza sul lavoro, ovvero nei luoghi dove si svolgono le attività lavorative, segue una normativa ben precisa: il Testo Unico anche denominato D.Lgs. n. 81/2008. Quest’ultimo, inoltre, prevede anche l’obbligo di formazione in materia di sicurezza sul lavoro per tutti i dipendenti.

 

Salute e sicurezza sul lavoro, di cosa si tratta

La Salute e Sicurezza sul lavoro e della Prevenzione nei luoghi di lavoro viene definita come “la condizione per la quale tutti coloro che lavorano possono svolgere la propria attività lavorativa in sicurezza, senza essere esposti a rischio di incidenti o malattie professionali”.

Alla luce di quello che abbiamo appena detto, vien da sé estrapolare l’obiettivo delle norme istituite per regolarla, ovvero evitare oppure ridurre al minimo l’esposizione dei lavoratori a tutti quei rischi insiti alla mansione lavorativa che svolgono, al fine di evitare tragici incidenti o altrettanti infortuni, se non situazioni ancora peggiori come un decesso.

 

Salute e Sicurezza sul lavoro, perché è importante

La Salute e la Sicurezza sul lavoro sono non soltanto importanti ma anche fondamentali, a prescindere dall’entità di un’azienda, se si tratta di un organico di dimensioni ridotte o ampie e prescinde anche dal settore specifico di riferimento.

Se dovessero venire meno la adeguate misure di sicurezza sul luogo in cui si svolge l’attività lavorativa, l’azienda metterebbe seriamente e gravemente a rischio i propri dipendenti e, a catena, anche clienti e reputazione del marchio; il tutto, infine, sfocerebbe in un declino delle vendite con annessi ricavi.

Inoltre, un luogo di lavoro sicuro e sano non solo proteggerebbe i dipendenti da, come già detto precedentemente, infortuni o malattie, ma potrebbe anche abbassare i costi che portano questi ultimi; ridurrebbe l’assenteismo e il turnover. In questo modo si potrebbe aumentare la produttività e la qualità del lavoro svolto, andando anche a sollevare il morale dei dipendenti stessi.

 

Formazione Salute e Sicurezza sul lavoro, perché è importante farla

Come detto all’inizio di questo articolo, la formazione è obbligatoria per tutti i dipendenti, come previsto dal D.Lgs. n. 81/2008 e confermato dall’Accordo Stato-Locale del 2016 che va sia a modificare ma anche a consolidare le regole dell’Accordo 2011.

È importante specificare, però, che i dipendenti sono tenuti ovviamente a rispettare la Legge, così come il datore di lavoro, ma al tempo stesso i lavoratori hanno anche il diritto di essere informati sui possibili rischi che potrebbero verificarsi sul posto di lavoro, di essere istruiti sull’utilizzo delle specifiche attrezzature e di conoscere le procedure di prevenzione dell’azienda in questione.

Quindi, la formazione sulla sicurezza, che avviene attraverso dei corsi ad hoc, è estremamente importante per rendere i dipendenti più consapevoli dei rischi e maggiormente preparati ad affrontarli, in questo modo diminuiscono drasticamente le probabilità che si verifichino infortuni o incidenti.

Inoltre, serve anche a rendere l’impiegato maggiormente conscio dei propri diritti e dei propri doveri. Infatti, il primo passo per saper riconoscere e segnalare situazioni rischiose in azienda è conoscere i propri diritti.

Di conseguenza, se il lavoratore comprende appieno l’importanza di segnalare al titolare situazioni critiche, tutelerebbe al meglio e a 360 gradi sia sé stesso sia i propri colleghi. Il luogo di lavoro, con dipendenti formati, sarebbe un posto più sicuro per tutti.

Autore: Redazione