I segreti del successo di un videogame: dallo sviluppo al lancio sul mercato

da | 18 Lug 2023 | Tecnologia

Fifa, Fortnite, Call of Duty, Minecraft, GTA San Andrea. La lista di grandi successi del mondo del gaming potrebbe continuare per ore, toccando generi diversi, gli anni di pubblicazione più sparati, tutti i tipi di device possibili.

Tutti però hanno la stessa caratteristica: una precisa opera di progettazione, pensata nei minimi particolari.

Creare un videogame o un gioco online è un lavoro accurato e delicato, dove servono figure altamente formate e in cui occorre seguire passaggi precisi. Oggi ci soffermiamo su due momenti particolari di un processo generalmente suddiviso in 10 fasi: la produzione e il lancio, partendo proprio da quello che avviene per ultimo.

 

Il ruolo del marketing e quello degli utenti

Una volta che il videogame è pronto, è stato sviluppato e studiato nei minimi particolari, si sono trovati i bug e soprattutto si sono risolti, ecco che arriva il momento della pubblicazione. Qui l’aspetto legato al marketing è preminente: occorre stabilire una data di uscita, organizzare la distribuzione delle copie fisiche del gioco se previste, creare hype sui social e sugli organi di stampa, iniziare a parlare con l’utente.

È per questo che il ruolo dei giocatori è fondamentale. Molte software house lanciano infatti delle versioni demo di un videogame per far testare il nuovo prodotto o per stuzzicare la fantasia del pubblico oppure, come nel caso del gambling, si possono pensare agevolazioni o premi.

Come si legge in questa pagina, alcune nuove slot lanciate nel mercato rientrano infatti tra i nuovi bonus senza deposito proposti dagli operatori, permettendo così di svolgere un ruolo di supporto all’operazione di lancio sul mercato dei nuovi titoli e di testing reale degli utenti.

 

Il centro nevralgico: la produzione

Prima del lancio, ovviamente, c’è la parte vitale della creazione di un videogame o di una slot: la produzione. “Qui i programmatori prendono le redini del gioco – hanno spiegato i tecnici di Lucksome Gaming in questa intervista – traducendo i progetti artistici in funzionalità interattive. L’obiettivo è duplice: garantire la realizzazione di un gameplay senza interruzioni e ricercare una certa armonia tra gli elementi visivi e interattivi al fine di favorire il coinvolgimento dei giocatori”.

Dall’idea innovativa si è passati alla fase di pre-produzione, poi a quella operativa, dove le conoscenze matematiche e informatiche la fanno da padrone. È qui che le nuove figure lavorative trovano il loro spazio: game design, programmatori, ingegneri del suono, grafici. Tutti che lavorano con lo stesso obiettivo: creare un videogame di successo.

Tag: