Seconda dose Johnson & Johnson, l’Ema avvia la valutazione

da | 22 Nov 2021 | Coronavirus

Ema avvia la valutazione della seconda dose Johnson & Johnson a seguito della domande dell’azienda.

 

Seconda dose Johnson & Johnson: Ema, Agenzia Europea per i Medicinali, ha avviato la valutazione dell’uso di una dose di richiamo del vaccino Janssen Covid-19 da somministrare almeno due mesi dopo aver effettuato la prima dose sulle persone aventi oltre 18 anni.

Il comitato per i medicinali destinati all’uso umano (Chmp) dell’Ema effettuerà quindi una valutazione accelerata dei dati presentati dalla società che commercializza il vaccino Johnson & Johnson.

La settimana scorsa, infatti, l’azienda aveva presentato la domanda dell’utilizzo della seconda dose fornendo una serie di dati.

“Gli studi clinici sul vaccino Janssen hanno dimostrato un’efficacia del 100% contro le forme gravi di Covid-19 dopo la somministrazione di due dosi e del 75% dopo una singola dose”.

Attualmente il vaccino J&J, a vettore virale, è autorizzato in dose singola e in alcuni paesi le autorità nazionali non è raccomandato per la fascia più giovane della popolazione.

I dati comprendono i risultati di oltre 14 mila adulti che hanno ricevuto una seconda dose di vaccino Covid-19 Janssen o placebo due mesi dopo la dose iniziale.

L’esito della valutazione è previsto “entro poche settimane”, scrive Ema in una nota, “a meno che non siano necessarie informazioni supplementari”.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: