Ambiente     Animali     Arredamento     Arte-Cultura     Economia     Edilizia-Immobili     Energia     Eventi     Fiere     Food     Lavoro     Libri     Marketing     Mobilità-Viaggi     Moda     Musica     Salute-Benessere     Tecnologia

Sciopero generale a Milano: un nuovo stop di 24 ore per il 20 ottobre

da | 16 Ott 2023 | Mobilità-Viaggi

Il 20 ottobre un nuovo sciopero colpisce Milano: 24 ore di stop per metro, bus e treni.

 

Niente pace per la città di meneghina che deve fronteggiare l’ennesimo sciopero dei trasporti.

Per il 20 ottobre ancora caos di 24 ore e coinvolgerà tutto il sistema di infrastrutture e trasporti: metro, bus e anche treni a rischio.

 

Sciopero generale del 20 ottobre

Milano si sta abituando a tantissime manifestazioni e sommosse ma c’è da dire che i pendolari e i lavoratori hanno già a che fare con un weekend caldo con stop continui e interruzione dei servizi pubblici.

Questa volta la data scelta è quella del 20 ottobre. Venerdì Milano avrà uno stop di 24 ore che coinvolgerà tutto il trasporto pubblico ATM comprese metro, bus e tram ma anche Trenord e Trenitalia.

Non mancheranno gli stop per il voli aerei… il tutto potrebbe avere ripercussioni persino sull’Autostrada!

A dare l’annuncio dello sciopero generale è il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dove vengono comunicate le sigle coinvolge. Cub, SGB, Si Cobas, ADL Varese, Usi si uniscono per questa agitazione a carattere nazionale che colpirà duramente anche la capitale lombarda.

 

Gli orari garantiti dello sciopero del 20 ottobre

Attualmente non abbiamo ancora informazioni precise sui dettagli, sul sito di ATM viene promesso che saranno pubblicate le fasce orarie di garanzia che potremo consultare presto sul sito ufficiale.

Il trasporto metro, bus e tram svolgerà quindi un servizio ridotto cercando di tutelare studenti e lavoratori almeno nelle ore di punta dei movimenti. Per avere maggiori dettagli servirà attendere gli aggiornamenti sulla pagina di ATM.

Per quanto riguarda invece le informazioni sullo sciopero treni sembrerebbe che tutto partirà dalle 21 di giovedì 19 ottobre per terminare alle 21 di venerdì 20 ottobre. Nessuna influenza quindi sui trasporti del weekend che saranno garantiti.

Non sono ancora state comunicate le fasce orarie di garanzie per quanto riguarda Trenord e Trenitalia.

Il personale aeroportuale si fermerà per 24 ore da mezzanotte a mezzanotte e sembra non siano previste fasce di garanzie. Stesso stop anche per il personale di autostrade che sceglie come fasce di stop dalle 22 di giovedì alle 22 di venerdì.

 

Quanti saranno i coinvolti dello sciopero generale?

Chiaramente non possiamo prevedere quelle che saranno effettivamente le adesioni; gli effettivi stop dipenderanno dal numero di adesioni e potremo controllare solo con informazioni più precise nella giornata stessa.

Se le temperature sembrano calare, il clima caldo del malcontento nel settore trasporti sembra non volersi fermare. I pendolari patiranno ancora mesi di incertezze per i motivi che già conosciamo: problematiche contrattuali, orari di lavoro e richieste migliori salariali.

 

Non solo sciopero dei mezzi: stop anche nella scuola

Le sigle sindacali che coinvolgono lo sciopero del 20 ottobre non sono legate però solo ai mezzi di trasporto; le regioni italiane (tra cui la Lombardia) si preparano ad uno stop importante legato anche al mondo della scuola.

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha annunciato sul proprio portale una agitazione sindacale che coinvolge tutto il personale, dai precari ai tirocinanti. Anche in questo caso i motivi potrebbero essere legati alla precarietà, ai salari bassi e al mettere luce sugli incidenti sul lavoro.