Salute, arriva il box salvavita per un check up fai da te

da | 8 Mag 2022 | Salute-Benessere

Salute, arriva il primo box salva vita per avere in diretta un check up automatizzato senza interventi esterni.

 

I parametri principali si baseranno su pressione, invecchiamento, stato di forma e stress, parametri legati alle abitudini quotidiane a partire da quelle a tavola.

La capsula medica, realizzata su progetto del Politecnico di Milano è stata presentata su iniziativa dei Senior della Coldiretti al Cibus di Parma e permette all’utente, in totale privacy e sicurezza, di effettuare una serie di esami sullo stato di forma e benessere della persona, in uno spazio inferiore ai 3 metri quadrati, tutto automatizzato senza interventi esterni.

“La valutazione – spiega Coldirettisi basa sui principali fattori di rischio come quello cardiovascolare e quello metabolico con un misuratore di pressione arteriosa e un sistema per effettuare una valutazione della variabilità del battito cardiaco correlata allo stato di stress della persona, oltre a un “age check” che misura lo stato di invecchiamento cellulare della pelle e una bilancia con impedenziometria, metodica utilizzata per la determinazione della composizione corporea, massa grassa, massa magra, acqua totale, fortemente influenzata dall’alimentazione.”

“Completati i test, viene consegnato un report cartaceo o visualizzato su App che illustra i risultati. Il report è dotato di QR code che consente di accedere al Cloud di Capsula, dove si possono ottenere informazioni più dettagliate con alcuni suggerimenti a carattere generale sul proprio stato di salute in base ai parametri misurati, attingendo alle più recenti linee guida della letteratura scientifica su salute e benessere. Si tratta di indicatori importanti sul proprio stile di vita, a partire dall’alimentazione – evidenzia Coldiretticon la Dieta Mediterranea, riconosciuta patrimonio immateriale dell’Unesco, che con frutta, verdura, pane, pasta, extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari, ha da sempre effetti positivi su peso corporeo, sistema cardio circolatorio, sistema nervoso e metabolismo migliorando longevità e salute.”

“Non è un caso – continua Coldirettiche proprio uno dei cardini alimentari della Dieta Mediterranea, come l’olio extravergine di oliva, sia fra i cibi scelti dagli astronauti dell’ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, come bonus food proprio nel volo della navetta Dragon Freedom di SpaceX con a bordo l’equipaggio Crew 4 composto anche dall’italiana Samantha Cristoforetti. Alcuni campioni di olio selezionati sono anche protagonisti di un inedito esperimento sugli effetti della permanenza nello spazio su questo importante alimento.

Il successo degli alimenti della Dieta Mediterranea è però minacciato – afferma la Coldiretti – dai bollini allarmistici a semaforo che alcuni Paesi stanno applicando su diversi alimenti sulla base dei contenuti in grassi, zuccheri o sale. I sistemi di etichettatura nutriscore e a semaforo sono fuorvianti, discriminatori ed incompleti e – sottolinea la Coldirettifiniscono paradossalmente per escludere dalla dieta alimenti sani e naturali che da secoli sono presenti sulle tavole per favorire prodotti artificiali di cui in alcuni casi non è nota neanche la ricetta mentre si rischia di favorire cibi spazzatura con edulcoranti al posto dello zucchero e di danneggiare invece elisir di buona salute come l’olio extravergine di oliva, ma anche specialità come il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano ed il prosciutto di Parma.

Pubblica la tua notizia!

Pubblica autonomamente il tuo articolo o comunicato stampa.