Condivisione

La Lombardia chiede formalmente al Governo l’apertura dei ristoranti fino alle ore 22, per far fronte alla crisi economica del settore ristorazione della Regione

 

Alla luce dei dati positivi sull’andamento dell’epidemia da Coronavirus, della campagna vaccinale in corso e soprattutto della crisi economica al settore degli esercizi pubblici, in particolar modo dei ristoratori, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi, hanno richiesto formalmente al Governo, attraverso una missiva, di estendere l’apertura dei ristoranti fino alle ore 22.

La richiesta di Fontana e Guidesi si è espressa così: “intraprendere ogni utile azione affinché sia concesso al mondo della ristorazione questa ulteriore facoltà, nel rispetto, ovviamente, delle misure di contrasto e contenimento dell’epidemia”, come si legge su Il Messaggero.

Assegno unico per i figli, a quanto ammonterà e chi potrà richiederlo
Calendario vaccinazioni Lombardia, ecco quando ci vaccineremo. Attivo da domani il portale di prenotazioni di Poste
Italia ancora in rosso: TheFork traccia il bilancio del settore della ristorazione
Zona Arancione per molte Regioni da lunedì 12 aprile. I dati confortanti sui contagi potrebbero cambiare la situazione. Oggi la decisione