Rincaro bollette, Codacons rivolge un appello per la riduzione della pressione fiscale

da | 19 Gen 2022 | Economia

Codacons rivolge un appello al Governo per salvare le tasche di famiglie e imprese a seguito del rincaro delle bollette. Necessario intervenire anche sulla benzina.

 

Rincaro bollette: Tassa sugli extra-profitti delle società energetiche, azzeramento dell’Iva sulle bollette e sterilizzazione di tasse e accise sui carburanti.

A chiederlo il Codacons, che rivolge un appello al Governo affinché intervenga per salvare le tasche di famiglie e imprese.

Per contrastare il caro-bollette e far fronte all’emergenza in atto è necessario azzerare del tutto l’Iva su luce e gas in favore di consumatori e imprese, introducendo una tassa ad hoc che vada a colpire gli extra-profitti delle società energetiche allo scopo di reperire risorse aggiuntive da destinare alla situazione di crisi in atto – afferma il Codacons – C’è però anche un altro fronte aperto, quello del caro-benzina, con i listini dei carburanti saliti del +21% rispetto al 2021 e un aggravio di spesa, solo per i rifornimenti, pari a +352 euro a famiglia su base annua.

Una ulteriore emergenza che avrà impatti sui prezzi al dettaglio e aggraverà la stangata per consumatori e imprese: per tale motivo chiediamo al Governo di sterilizzare Iva e accise su benzina e gasolio, in modo da alleggerire la spesa per la collettività e contenere la crescita dei prezzi al dettaglio e dell’inflazione – conclude il Codacons.