Riapertura delle scuole, regole sulla quarantena, Green Pass, distanziamento e finestre

da | 29 Ago 2021 | Coronavirus

Ancora tante incognite sulla riapertura delle scuole. Le regole sulla quarantena di classe, Green Pass, mensa, palestra, distanziamento e finestre.

 

Riapertura delle scuole

Da mercoledì 1 settembre le scuole ricominceranno ad essere operative con le attività di recupero ed i consigli di istituto, per poi aprire le aule agli studenti dal 6 settembre in Trentino Alto Adige e dal 13 settembre in Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Trentino, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto.

Segue la Sardegna il 14 settembre, Campania, Liguria, Marche, Molise e Toscana il 15 settembre, Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Veneto il 16 settembre e per ultime la Calabria e Puglia dal 20 settembre.

Sono tante, se non troppe, però, le incognite che incombono ancora sul ritorno in classe in totale sicurezza di milioni di studenti italiani, soprattutto in merito al piano scuola messo a punto dal Ministero dell’Istruzione.

Al momento, le regole che sappiamo sulla riapertura delle scuole sono le seguenti:

 

Orari e modalità di ingresso e uscita

Gli studenti entreranno in classe nella fascia oraria tra le 7.50 e le 8.30, a seconda dell’orario stabilito dalle singole scuole, con mascherina indossata e senza obbligo del Green Pass.

Le scuole, come l’anno precedente, dovranno indicare i percorsi di ingresso ed uscita affinché gli studenti non creino assembramenti. Per le scuole superiori dovrebbe essere previsto anche un secondo turno di ingresso.

DPCM Green Pass 15 ottobre in arrivo: controlli, sanzioni e tamponi

Anche l’uscita da scuola dovrà avvenire a scaglioni, al fine di evitare gli assembramenti ed occasioni di contagio.

 

Temperatura corporea

Al momento, infatti, sappiamo che non si potrà entrare in classe se gli studenti avranno una temperatura superiore ai 37,5 gradi, una regola invariata rispetto all’anno precedente.

La temperatura corporea dovrà essere controllata a casa.

 

Green Pass

Obbligatorio il Green Pass per docenti e personale Ata, i quali dovranno arrivare a scuola con qualche minuto di anticipo per la verifica della validità del certificato verde, almeno fino a quando non sarà pronta la piattaforma per il controllo automatico del certificato, il quale velocizzerà la procedura di verifica.

 

Bachi e distanziamento

Nelle aule resta l’obbligo del distanziamento dei banchi ma la regola del metro di separazione tra studenti non è più obbligatoria.

 

Finestre aperte nelle classi

Al termine dell’ora di lezione può essere previsto un periodo di cinque minuti per consentire il ricambio dell’aria e viene consigliato di mantenere le sempre le finestre aperte durante le lezioni, anche d’inverno ed in caso di maltempo. Strumenti di aerazione e di filtraggio restano a discrezione dell’istituto scolastico.

 

Positivo in classe e quarantena

E’ previsto ancora l’isolamento in un’aula distaccata per gli studenti che avranno sintomi del Covid durante le lezioni, con relativa chiamata ai genitori per portarli a casa il prima possibile e per attivare la procedura di controllo da parte delle Asl.

Efficacia dei vaccini anti Covid, nessuna riduzione dopo 7 mesi secondo l'ISS

Per quanto riguarda la quarantena della classe, al momento sappiamo che in caso di positività di uno o più studenti, tutti gli alunni vaccinati della classe potranno rientrare dopo 7 giorni e coloro che non lo sono, invece, dopo 10 giorni.

 

Palestra ed attività fisica

Le attività di educazione fisica saranno permesse e le ore di ginnastica si potranno svolgere senza mascherina, ma con l’obbligo di evitare gli sport di squadra per eliminare le occasioni di assembramento e contagio.

 

Mensa scolastica

Sarà necessario osservare dei turni che consentano il distanziamento tra gli alunni e gli insegnanti durante la pausa pranzo nelle mense. Ovviamente senza utilizzare la mascherina.