Regioni in Zona Gialla da lunedì prossimo, serve una decisione sui nuovi parametri

20 Lug 2021 | Coronavirus

Pubblicità

Da lunedì prossimo alcune Regioni potrebbero tornare in Zona Gialla con terapie intensive al 5% e reparti al 10%. Serve una decisione sui nuovi parametri.

 

I nuovi parametri per determinare le zone gialle

Non c’è ancora niente di certo ma, fra i vari provvedimenti su cui sta lavorando il Governo, si cerca di decidere anche i nuovi parametri che segneranno il rientro o meno, per le singole Regioni o zone, nella zona gialla. Oggi ci sarà la riunione delle Regioni e, il giorno seguente, la cabina di regia a Palazzo Chigi per prendere decisioni in merito.

Al momento, a determinare o meno il rientro di una Regione in zona gialla è esclusivamente l’incidenza, ovvero se si tratta di almeno 50 casi ogni 100.000 abitanti la Regione in questione torna a essere gialla. E’ necessario però ragionare in un’ottica di ospedalizzazione, e non più d’incidenza, per via dell’aumento delle vaccinazioni.

Al momento, come già detto, si tratta solamente d’ipotesi e dovremo pazientare ancora qualche altro giorno per vedere quali saranno le decisioni e i parametri effettivamente scelti.

Pubblicità

 

Alcune Regioni in zona gialla dal prossimo lunedì

C’è il serio rischio, per alcune Regioni, di ritrovarsi in zona gialla già dal prossimo lunedì. Questo se si continua a prendere in considerazione esclusivamente l’incidenza.

Contagi Covid di oggi 27 luglio. 4.522 nuovi positivi, scende il tasso di positività

Ecco perché è urgente che una decisione in merito ai nuovi parametri sia presa già questa settimana.

C’è chi, tuttavia, non esclude che, pur inserendo altri parametri, sia ancora possibile tenere di conto anche dell’incidenza. Pare, ad ogni modo, che il criterio principale sarà quello delle ospedalizzazioni. Si stanno prendendo, inoltre, anche altre importanti decisioni per limitare i contagi da Covid-19, specialmente in merito al Green Pass.

 

Dove sarà obbligatorio il Green Pass

In attesa di conferme, al momento si vocifera che presto sarà obbligatorio avere il Green Pass per accedere a luoghi chiusi come piscine, discoteche, teatri, cinema e palestre. In breve, pare che l’obbligo di Green Pass ci sarà in tutti quei luoghi al chiuso, inclusi mezzi di trasporto come navi, autobus e treni, che possono favorire l’aggregazione.

Chi, di fronte a un controllo, fosse trovato sprovvisto del Green Pass potrebbe subire una multa fino a 400 Euro e il gestore dell’attività potrebbe dover rimanere chiuso per cinque giorni.

Pubblicità

Pubblica la tua notizia su MilanoBIZ!