fbpx
Pubblicità

Altre quattro Regioni in Zona Bianca da lunedì 7 giugno: Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Dal 14 potrebbe toccare anche alla Lombardia, insieme ad altre cinque.

 

Il graduale ritorno alla normalità nella nostra nazione continua a proseguire positivamente, complice il tasso di positività in costante diminuzione, ad oggi parti al 1,1% con circa 200mila persone attualmente contagiate.

Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro, a tal riguardo, ha affermato che “se la tendenza prosegue cosi, per la seconda settimana di giugno tutta l’Italia si troverà in zona bianca”.

Pubblicità

Da lunedì 7 giugno, infatti, altre quattro Regioni cambieranno colore passando in Zona Bianca: Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto, a seguito dell’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza, emanata in riferimento ai dati sul monitoraggio settimanale e alle indicazioni della cabina di regia del Governo.

 

Zone Bianche dal 14 giugno

Sempre in base al monitoraggio settimanale positivo, dal 14 giugno potrebbero entrare in Zona Bianca anche Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento, avendo già degli ottimi dati questa settimana.

Invece, sembra che Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania, dovranno aspettare un’altra settimana per essere annoverate di colore bianco, probabilmente dal 21 giugno.

Secondo i dati e le statistiche, la Valle d’Aosta sarà probabilmente l’ultima ad entrare in Zona Bianca, con molte probabilità dal 28 giugno.

Dpcm Green Pass approvato. Tutto quello che c’è da sapere per viaggiare

 

Cambiamo le regole sul numero massimo di persone al tavolo nei ristoranti delle Regioni in Zona Bianca, sia all’aperto che al chiuso.

Come avevamo annunciato questa mattina, il limite delle quattro persone per tavolo al ristorante è stato oggetto di valutazione durante la riunione tecnica di oggi, al fine di ottenere una decisione definitiva in merito alle regole per i commensali.

Dunque, la questione sul numero delle persone al tavolo del ristorante è stata archiviata con un’ordinanza ministeriale che non prevedrà alcuna limitazione all’aperto sul numero dei commensali nello stesso tavolo, mentre un massimo di 6 persone se si pranza o cena al chiuso. LEGGI TUTTO

Pubblicità