Partner e pubblicità

Per evitare i contagi da Coronavirus e semplificare le procedure l’Istituto ha predisposto una nuova modalità di invio elettronico delle richieste per ricevere l’obolo pubblico

 

L’Inps comunica la disponibilità di una nuova modalità di inoltro delle domande per ottenere la pensione e il reddito di cittadinanza.

Si tratta, chiaramente, dell’invio dei moduli in forma digitale, predisposto per scongiurare il rischio contagio da Coronavirus degli iscritti che fossero obbligati a recarsi presso gli uffici dell’Istituto per dare seguito alle proprie richieste.

Ma non c’è solo l’adeguamento alle norme sanitarie pubbliche nella ratio di questa misura. L’altro importante obiettivo è la semplificazione burocratica.

Partner e pubblicità

Stando alla circolare emessa lo scorso 20 aprile, infatti, attraverso il formato elettronico l’Inps si propone di snellire la procedura fino a oggi seguita per erogare ai cittadini che ne hanno i requisiti le due misure di Welfare in questione.

Perciò, approfittando della quarantena, gli utenti interessati potranno accedere al sito Internet www.redditocittadinanza.gov.it e inoltrare la propria richiesta per la pensione o per il reddito di cittadinanza completando i seguenti dieci passaggi, corrispondenti ad altrettante finestre di dialogo che la piattaforma Inps chiede all’utente di compilare:

  • “Generalità richiedente e titolare”, corrispondente alla parte dell’anagrafica del titolare, qualora presente, e del richiedente
  • “Stato cittadinanza e luogo residenza”, corrispondente alla parte dei dati di residenza e cittadinanza del titolare, qualora presente, e del richiedente
  • “Estremi documento di riconoscimento”, corrispondente alla parte dei dati del documento di riconoscimento del titolare, qualora presente, e del richiedente
  • “Recapiti per le comunicazioni”, corrispondente alla parte che riporta i dati di domicilio, email e telefono cellulare del titolare, qualora presente, e del richiedente
  • “Requisiti residenza e cittadinanza”
  • “Requisiti familiari”
  • “Requisiti economici”
  • “Attività lavorative del nucleo in corso”
  • “Altre condizioni ed impegni”
  • “Sottoscrizione dichiarazione”
LEGGI ANCHE:  Reddito di cittadinanza, se non si spende va restituito

Per eseguire correttamente la procedura, inoltre, ricordiamo che l’iscritto deve avere sotto mano la propria dichiarazione Isee 2020.

Condividi questo articolo!