fbpx
Pubblicità

Il limite delle quattro persone per tavolo al ristorante potrebbe essere eliminato. Oggi è prevista la riunione tecnica per la decisione definitiva.

 

Nella giornata di oggi è prevista una riunione tecnica per fornire chiarimenti ai cittadini sul limite imposto di massimo 4 persone a tavola al ristorante, se non congiunti e conviventi.

Nelle prossime ore sarà quindi affrontata tale questione, la quale ha scatenato il caos di opinioni diverse tra il Ministro della Salute e le Regioni, oltre dei ristoratori, le quali hanno appunto inviato una richiesta di revisione della norma, secondo la quale l’ipotesi del limite di 4 commensali al chiuso non è stata proposta ufficialmente e non trova riscontro.

Pubblicità

Lo stesso sottosegretario alla Salute ha dichiarato: “almeno per i locali all’aperto in zona bianca, di togliere il vincolo del tetto massimo, mentre per i locali al chiuso l’allentamento potrebbe essere graduale”, mentre il ministro per le Autonomie, Mariastella Gelmini, resta invece convinto di lasciare questa restrizione solo per la Zona Gialla.

Ma sembra che sia stato già raggiunto un compromesso, il quale prevede che non ci sarà nessuna prescrizione sul numero di commensali all’aperto, mentre il limite continuerebbe a riguardare solo i locali al chiuso.

In giornata, al termine della riunione tecnica, sapremo di più in merito alla decisione.

Povertà in aumento al Nord. Oltre 2 milioni di famiglie nel 2020 secondo l’Istat

 

Torna a crescere il prezzo del petrolio superando i 70 dollari al barile dopo due anni. Aumenta la domanda del greggio, soprattutto nel terzo trimestre.

Il prezzo del petrolio continua a crescere ed è già il terzo balzo consecutivo che porta la quotazione a ben 70,2 dollari al barile, attestandosi per la prima volta, dopo due anni, al di sopra dei 70 dollari.

L’impennata del prezzo del greggio deriva dalla riunione dell’Opec+, nella quale i produttori hanno deciso di mantenere l’aumento fino a luglio, in virtù delle prospettive incoraggianti dal lato della domanda. LEGGI TUTTO

Pubblicità