fbpx
Pubblicità

Sono in arrivo dei cambiamenti nel settore bancario: chiusura degli sportelli bancomat e costi più elevati sulla commissione relativa ai prelievi.

 

Costo commissione su tutti i prelievi, come deciso dall’Istituto proprietario dell’ATM (Automated Teller Machine), e chiusura graduale degli sportelli bancomat: sono le due decisioni che stanno per rivoluzionare il mondo bancario, decisamente in contraddizione tra loro.

È chiaro che prosegue sempre più l’idea di limitare i prelievi di contanti dagli sportelli Bancomat al fine di favorire l’uso del pagamento elettronico e scoraggiare i pagamenti attraverso denaro contante.

Pubblicità

Infatti, secondo i dati riportati ad ottobre 2020 sul sistema dei pagamenti di Bankitalia, il numero degli sporteli automatici in Italia è già in costante calo.

Di fatto, alla fine del 2019, esistevano 24.311 sportelli bancari, contro le 33.663 di nove anni prima, con una carenza concentrata soprattutto nelle Regioni del Sud e delle isole.

 

Costi bancari ed eliminazione bancomat

Oltre alla riduzione degli sportelli, molti istituti bancari si trovano a gestire nuovi costi provenienti dalla BCE (Banca Centrale Europea) legati alla gestione della liquidità della clientela.

Questa tassazione ha già spinto delle banche a prendere provvedimenti in questa direzione, costringendone alcune ad eliminare tutti i loro ATM e casse automatiche, diventando totalmente cashless, già dal prossimo mese di luglio.

 

Commissione sul prelievo bancomat

Bancomat Spa, la società che gestisce i circuiti di pagamento e di prelievo su tutto il territorio italiano, ha già studiato un progetto di revisione dei costi, in accordo con molti istituti bancari, al momento al vaglio di un’istruttoria dell’Antitrust.

Povertà in aumento al Nord. Oltre 2 milioni di famiglie nel 2020 secondo l’Istat

Ciò che potrebbe accadere, quindi, è l’abolizione della commissione interbancaria o del pagamento della commissione applicata al prelievo se eseguito presso il proprio istituto bancario.

Invece, nel caso il prelievo avvenisse presso uno sportello non appartenente al proprio istituto di credito, l’utente potrebbe ritrovarsi una commissione di diverso importo a seconda dell’istituto dal quale preleverà denaro contante.

Tali regole e limitazioni sui prelievi ATM ed il pagamento di nuove commissioni sul ritiro di banconote dagli sportelli Bancomat potrebbe già essere in vigore dal prossimo mese di luglio.

Pubblicità