Plastica monouso e prodotti oxo-degradabili, vietata la vendita da oggi

da | 14 Gen 2022 | Economia

Vietata la vendita della plastica monouso da oggi. Esercenti e produttori potranno, però, usare le scorte esistenti fino ad esaurimento.

 

Oggi, 14 gennaio, entra in vigore il decreto legislativo 196/2021, emanato con l’intento di promuovere la transizione verso un’economia circolare con modelli imprenditoriali, prodotti e materiali innovativi e sostenibili, il quale recepisce la direttiva europea “Sup”, Single Use Plastic, del 2019.

Viene quindi vietata l’immissione sul mercato di posatepiatticannucce e altri prodotti anche “oxo-degradabili“, ossia le materie plastiche contenenti additivi che attraverso l’ossidazione comportano la frammentazione della materia plastica in microframmenti.

Oltre questi, anche bastoncini cotonati (cotton fioc), agitatori per bevandeaste da attaccare a sostegno dei palloncini, alcuni specifici contenitori per alimenti in polistirene espanso, contenitori e tazze per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi.

Questo, però, non significa che da subito non troveremo più questi prodotti nei negozi. Esercenti e produttori potranno infatti usare le scorte esistenti fino a esaurimento.

 

Agevolazioni per aziende

Arriveranno delle agevolazioni per le aziende che utilizzeranno oggetti riutilizzabili, compostabili o biodegradabili.

A loro sarà infatti riconosciuto un credito d’imposta nel limite massimo complessivo di 3 milioni di euro ogni anno dal 2022 al 2024.

Sono previste inoltre campagne di sensibilizzazione sui “vantaggi ambientali ed economici delle alternative basate su prodotti riutilizzabili”.

 

Decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 196

Il decreto reca misure volte a prevenire e ridurre l’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente, in particolare l’ambiente acquatico, e sulla salute umana, nonchè a promuovere la transizione verso un’economia circolare con modelli imprenditoriali, prodotti e materiali innovativi e sostenibili, contribuendo in tal modo alla riduzione della produzione di rifiuti, al corretto funzionamento del mercato e promuovendo comportamenti responsabili rispetto alla corretta gestione dei rifiuti in plastica.

Il presente decreto reca, altresì, misure volte a promuovere l’utilizzo di plastica riciclata idonea al diretto contatto alimentare nelle bottiglie per bevande.

A questo link è disponibile il decreto legislativo 196/2021.

Tag: