fbpx
Pubblicità

Nella bozza del Decreto Sostegni Bis è prevista la proroga della Plastic Tax, l’imposta sul consumo dei MACSI. A quando potrebbe slittare ancora.

 

Secondo quanto previsto nella bozza del Decreto Sostegni bis, aggiornata al 30 aprile 2021, sarebbe prevista una ulteriore proroga al 1° gennaio 2022 della Plastic Tax.

Per avere la sicurezza dell’avvenuta proroga bisognerà attendere il testo ufficiale del provvedimento che sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, dopo il via libera del Governo che potrebbe arrivare già la prossima settimana.

Pubblicità

L’imposta sul consumo dei MACSI per disincentivare l’utilizzo dei prodotti di plastica, e di conseguenza favorire la riduzione della produzione e del consumo di manufatti di plastica monouso, introdotto dalla Legge di Bilancio 2020 a seguito di una direttiva europea, potrebbe quindi slittare ancora.

 

Cos’è la Plastic Tax

La Plastic Tax è l’imposta sul consumo dei manufatti con singolo impiego (MACSI), istituita con la Legge di Bilancio 2020 (articolo 1, commi da 634 a 658, Legge 27 Dicembre 2019, n. 160), con l’obiettivo di ridurre e disincentivare l’utilizzo dei prodotti contenenti plastica monouso.

 

Cosa si intende per MACSI

Per MACSI si intendono quei manufatti che hanno, o sono destinati ad avere, una funzione di contenimento, protezione, manipolazione o consegna di merci o di prodotti alimentari, anche in forma di fogli, pellicole o strisce realizzati, anche parzialmente, in plastica, e non ideati, progettati o immessi sul mercato per compiere più trasferimenti durante il loro ciclo di vita o per essere riutilizzati per lo stesso scopo per il quale sono stati ideati.

Pubblicità