All’ospedale pediatrico Buzzi di Milano le staminali curano una rara malattia

da | 19 Feb 2020 | Salute-Benessere

Il gruppo di ricerca coordinato dal primario Gloria Pelizzo ha effettuato un trapianto in grado di rigenerare il funzionamento dei polmoni di un piccolo paziente

 

L’ospedale pediatrico Vittore Buzzi di Milano ha recentemente ottenuto un risultato straordinario nella cura di una grave malattia respiratoria che affliggeva un suo piccolo paziente.

Il bimbo, che fino a poco tempo fa era costretto a vivere con l’ausilio di un respiratore artificiale, ora può respirare in libertà e ricorrere all’intervento dei macchinari soltanto per poche ore al giorno. Per il resto, vive una vita normale.

Una simile conquista è stata possibile grazie all’applicazione di una cura sperimentale, basata sull’infusione di cellule staminali.

L’operazione, che conferma l’eccellenza del livello di ricerca medica nella nostra città e che attribuisce a Milano un primato mondiale destinato a durare nel tempo e a entrare nella storia, è stata merito dell’iniziativa di Gloria Pelizzo, primario dell’unità di Chirurgia dell’ospedale Buzzi.

L’infusione delle cellule staminali ha bloccato la degenerazione polmonare del paziente, consentendo agli alveoli di crescere e di espandersi” ha spiegato Pelizzo.

Il protocollo della cura, sviluppato in collaborazione con la facoltà di Medicina dell’Università Statale di Milano, è stato approvato dall’Agenzia italiana del farmaco ma, attualmente, resta allo stadio di terapia sperimentale.

Tuttavia, se otterrà un’efficacia completa, sarà estendibile anche ad altri piccoli pazienti, e segnerà un nuovo passo avanti nella cura delle malattie rare con le cellule staminali.

Tag:

Pubblica la tua notizia!

Pubblica autonomamente il tuo articolo o comunicato stampa.