Advertisement

“Sapere, saper fare e saper insegnare a fare”: con il distance learning l’Academy ha erogato più di 400 ore di corsi, Masterclass e Bootcamp per aziende, professionisti e studenti, realizzati su misura per acquisire strumenti e competenze necessari ai processi di Digital Innovation già in atto.

 

La Digital Transformation sembra essere una delle parole chiave che hanno marcato gli ultimi anni, coinvolgendo in Italia e all’estero sia le piccole e medie imprese che i grandi colossi internazionali. Come si attua, però, nel concreto, questa trasformazione digitale? Prima di tutto occorre stare al passo con i tempi dettati dall’innovazione, ampliare le proprie competenze digitali, acquisire gli strumenti necessari per affrontare al meglio la trasformazione digitale già in corso e stimolare la crescita del proprio business, adottando un rinnovato mindset aziendale e personale che sia in grado di leggere una realtà in mutamento e adottare le giuste strategie sul medio e lungo termine. Sono proprio questi gli obiettivi dell’Academy di Open Campus, che attraverso corsi, Masterclass e Bootcamp affianca aziende e privati nell’affrontare i cambiamenti del mondo del lavoro e della scuola, con un unico focus: l’innovazione.

“Comprendere e partecipare al cambiamento imposto dalla trasformazione digitale significa adottare un nuovo modello di pensiero, che metta al centro le persone e le relazioni e che coinvolga tutti, dal management aziendale al personale, così da aumentare la produttività, incrementare la competitività e motivare i dipendenti, che si sentiranno così parte di un ciclo di trasformazione incentrato sull’innovazione, che qui in Open Campus riteniamo essere parte del nostro DNA” – spiega Alice Soru, CEO di Open Campus.

Advertisement

Le novità dell’Academy: oltre i corsi in aula, la piattaforma di e-learning

Smartphone al volante, tutte le sanzioni che si rischiano. Il vademecum di automobile.it

Open Campus, che dal 2020 è anche un’agenzia formativa accreditata presso la Regione Autonoma della Sardegna, proprio lo scorso anno ha intrapreso un percorso di digitalizzazione della propria offerta formativa, rendendola completamente online. In particolare ha realizzato il piano formativo dei dipendenti Tiscali e un progetto dedicato a dirigenti scolastici e insegnanti, per accompagnarli nel mondo della didattica a distanza e guidarli nella scelta delle piattaforme di e-learning più diffuse. Nei primi mesi di distance learning sono state erogate oltre 400 ore di formazione che hanno coinvolto quasi 1000 partecipanti.

“Viviamo un’epoca in cui l’impatto della tecnologia determina una costante trasformazione dei modelli organizzativi e produttivi, che ovviamente influisce sulle conoscenze e sugli specialismi professionali esposti a trend di rapida obsolescenza. La formazione aziendale rappresenta quindi un valore aggiunto centrale e irrinunciabile, perché aiuta le persone a stare al passo con i cambiamenti e a mantenere alta la propria competitività professionale all’interno dell’organizzazione.”  – spiega Paolo Stoppaccioli, HR Manager di Tiscali.

Il 2021 porta con sé grandi novità, tra cui la piattaforma di e-learning che ospita sia i corsi personalizzati per le aziende che quelli in programma per studenti e professionisti. All’inizio dell’anno, Open Campus ha lanciato i corsi per privati in programma fino all’inizio dell’estate, divisi in due format: il Bootcamp (5 appuntamenti) e i Digital Friday. I prossimi appuntamenti saranno dedicati a LinkedIn e alla progettazione di eventi virtuali e ibridi.

Andrea Poretti è il nuovo rappresentante territoriale per la Lombardia di UNA

“Sin dal principio per la formazione nell’Academy ci siamo affidati a docenti qualificati, che fossero anzitutto professionisti del mestiere e che sapessero infondere il ‘saper fare’. Il nostro parco docenti, ampio e variegato, include, tra gli altri, Francesco Agostinis, Raffaele Gaito, Luca De Berardinis e Valentina Falcinelli. Grazie anche al loro contributo puntiamo, nel 2021 ad affermarci come punto di riferimento in tutta Italia per la digital transformation con strumenti innovativi di distance learning” – conclude Alice Soru.

Advertisement