In vista dell’importante evento sportivo Milano-Cortina 2026 il Comune procederà alla riqualificazione dell’intero polo sud-est della città: al via la bonifica dello scalo di Porta Romana per il Villaggio degli Atleti

 

Milano prepara una rivoluzione urbanistica in vista delle Olimpiadi invernali del 2026.

Il Comune, che si è aggiudicato l’organizzazione di questo prestigioso appuntamento sportivo, ha deciso infatti di coglierne l’occasione per procedere alla riqualificazione di una zona tradizionalmente depressa della città: lo scalo ferroviario di Porta Romana.

Qui, a risollevare le sorti dell’area, è arrivata qualche anno fa Fondazione Prada, che con le sue mostre ha contribuito a vivacizzare un luogo che di certo non brillava per attività commerciali e per concentrazione di turisti, e recentemente Fastweb ha istituito il suo nuovo quartier generale, denominato Nexxt e localizzato nella neo piazza intitolata ad Adriano Olivetti.

Pubblicità

Ebbene, ora, grazie allo stimolo del futuro grande evento, il Comune vuole mettere mano alla metamorfosi dell’intero quadrante sud-est della città.

Si partirà, dunque, con l’installazione di una passerella pedonale automatica che collegherà, in via sotterranea, la fermata della metropolitana M3 di Lodi Tibb alla stazione Fs di Porta Romana.

In seguito, il Comune e le Ferrovie dello Stato si impegneranno per la realizzazione della grande opera: il Villaggio degli Atleti, in corrispondenza dello scalo ferroviario.

L’infrastruttura, che, terminate le Olimpiadi, sarà riconvertita in residenza universitaria, necessita infatti di una serie di lavori preliminari, a partire dalle operazioni di bonifica del territorio.

Considerata la scadenza di dicembre 2025, tempo per organizzarsi ce n’è.

Tuttavia, il sindaco Giuseppe Sala scalpita: “Sarebbe auspicabile che i lavori di bonifica comincino prima della fine del prossimo anno” ha dichiarato.

Per questo motivo, Palazzo Marino ha già preso contatti con Fs per concordare un programma di lavori di massima, che tenga conto, tra l’altro, anche del rinnovo della stazione, un luogo storico della città che farà sicuramente parte del progetto generale di riqualificazione.

Condividi questo articolo!
WhatsApp Me!