Obbligo vaccinale per gli over 50 nel nuovo Decreto Covid del 5 gennaio

da | 6 Gen 2022 | Coronavirus, Lavoro

Obbligo vaccinale per over 50: c’è il via libera nel nuovo Decreto Covid varato ieri, 5 gennaio, dal Consiglio dei Ministri.

 

Obbligo vaccinale over 50: Durante il Consiglio dei Ministri di ieri 5 gennaio, dopo una discussione durata 2 ore e mezza, il Governo ha deciso di varare l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto 50 anni.

La nuova norma prevede, a partire dal 15 febbraio, il Super Green Pass sul posto di lavoro per chi ha compiuto 50 anni e da subito l’obbligo di sottoporsi alla somministrazione del vaccino per chi ha superato la soglia dei 50 anni ed è senza lavoro.

Per coloro che si rifiuteranno di fare il vaccino è prevista una sanzione amministrativa che dovrebbe essere di 100 euro. Resta invece, la sanzione prevista per gli over 50 che si presenteranno al lavoro senza Super Green Pass e che andrà da 600 euro a 1500 euro.

 

Super Green Pass per over 50

Il testo del decreto varato ieri introduce l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni. Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green Pass rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro a partire dal 15 febbraio prossimo.

Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale è esteso al personale universitario così equiparato a quello scolastico.

Nel decreto si legge anche che l’obbligo vaccinale si applica a tutti i residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri, e prevede eccezioni per casi di “accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore”.

 

Super Green Pass per lavoratori over 50

I lavoratori over 50 non in possesso del Super Green Pass saranno considerati assenti ingiustificati, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro, fino alla presentazione delle avvenute certificazioni, e comunque non oltre il 15 giugno 2022, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro.

Per i giorni di assenza ingiustificata non sarà dovuta la retribuzione, né altro compenso o emolumento. Per le violazioni sul Super Green Pass per i lavoratori over 50 la sanzione amministrativa è stabilita nel pagamento di una somma da euro 600 a euro 1.500 e restano ferme le conseguenze disciplinari secondo i rispettivi ordinamenti di settore.

 

Circolare Smart Working: i ministri Brunetta e Orlando raccomandano il massimo utilizzo del lavoro agile sia nella PA che nel settore privato.

Circolare Smart Working: Tra le varie novità introdotte nel nuovo Decreto Covid del 5 gennaio, varato dal Consiglio dei Ministri, oltre all’obbligo vaccinale agli over 50, spunta di nuovo il ricorso allo Smart Working al fine di “raffreddare” la curva dei contagi costantemente in aumento nelle ultime settimane. Continua a leggere…