Condivisione

Capillarizzazione delle somministrazioni dei vaccini attraverso l’aumento degli addetti e dei luoghi destinati alla profilassi. I pilastri del Generale Figliuolo nel nuovo piano vaccinale

 

Il nuovo piano vaccini

È decisamente un piano vaccinale molto ambizioso quello annunciato dal nuovo commissario straordinario per l’emergenza Covid, il Generale Figliuolo.

L’obiettivo del Generale è vaccinare tutti gli italiani entro fine settembre, raggiungendo così l’immunità di gregge subito dopo l’estate, triplicando il numero delle somministrazioni giornaliere già dalla prossima settimana.

Il target giornaliero della profilassi, dunque, si stimerebbe in 500mila somministrazioni al giorno in tutto il territorio nazionale, coprendo l’80% della popolazione entro il mese di settembre.

Cos'è il passaporto sanitario, o vaccinale, e quando sarà disponibile. Immunità di gregge a metà luglio

Capillarizzazione delle somministrazioni

Tra i pilastri della campagna vaccinale del Generale Figliuolo c’è la capillarizzazione delle somministrazioni, di conseguenza l’aumento del numero degli addetti alla vaccinazione e relativi luoghi in cui il vaccino dovrà avvenire.

L’intento è quindi di accordarsi con medici di medicina generale, medici specializzandi, odontoiatri, farmacisti e medici ambulatoriali, facendo ricorso, eventualmente, anche ai medici appartenenti alla Federazione Medico Sportivo Italiana.

Luoghi destinati alla somministrazione vaccini

Oltre a chi dovrà dedicarsi alla somministrazione dei vaccini, per il Generale è doveroso potenziare la rete vaccinale esistente, utilizzando eventualmente anche le aree della grande distribuzione, scuole, palestre e strutture di associazioni, oltre ad ambienti di lavoro che potranno farne richiesta.

Attualmente, hanno già dato la loro disponibilità diversi gruppi industriali, come l’Eni, L’Enel, Poste e Fiat, offrendo le proprie strutture per vaccinare i propri dipendenti.

 

Prenotazioni al vaccino in tempi brevi

Nell’ambizioso piano vaccinale del Generale è ben chiaro e previsto anche il potenziamento delle prenotazioni al vaccino in tempi brevi, attraverso soluzioni informatiche per l’ampliamento delle prenotazioni, garantendo la circolarità delle informazioni e dando impulso alla campagna vaccinale.

Congedo parentale e Bonus Baby Sitter a supporto dei genitori con figli in DAD nel nuovo Decreto Covid approvato recentemente. Aiuti per lavoratori autonomi e dipendenti

 

Nel nuovo Decreto Covid, approvato dal Consiglio dei Ministri nelle ultime ore, contenente le misure in vigore dal 15 marzo al 6 aprile, sono previsti degli aiuti economici per tutti i genitori aventi i propri figli in didattica a distanza (DAD), soprattutto con minori di 14 anni, dal Bonus Baby Sitter per Smart Working al congedo parentaleLEGGI TUTTO