Seleziona una pagina

Nuovo Dpcm in arrivo, le anticipazioni: da lunedì 26 ottobre stop a piscine, palestre e spa. Bar e ristoranti aperti fino alle 18 e chiusi la domenica. Possibile divieto di spostamenti tra le regioni.

 

Dopo il coprifuoco in Lombardia e il rischio lockdown a Milano, dovuto alla salita dei contagi, arriverà nelle prossime ore anche un altro Dpcm. Le anticipazioni:

Stop alle attività svolte nelle palestre, piscine, spa, sale giochi e chiusura delle attività di ristorazione alle 18 con possibilità di chiusura totale la domenica e i festivi, ma lasciando libertà di spostamento per i cittadini.

Divieto di feste, sia al chiuso che all’aperto, nemmeno per le celebrazioni religiose, raccomandando non ricevere a casa persone non conviventi.

Chiusi i cinema, teatri, sale da concerto, sale bingo, sale da gioco e scommesse, palestre e piscine.

Sembra che siano questi gli interventi principali del governo per frenare l’aumento dei contagi, nella bozza del nuovo Dpcm che dovrebbe uscire questo week-end.

Ma non c’è nulla definitivo e potrebbero esserci ancora delle modifiche sostanziali dopo l’incontro con il comitato tecnico scientifico convocato d’urgenza per la valutazione delle misure da inserire nel nuovo Dpcm.

Nella bozza del Dpcm viene fortemente raccomandato a tutte le persone di non spostarsi con i mezzi di pubblici o privati, in comuni diversi da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute, di studio o per situazioni di assoluta necessita.

ULTIME NEWS!  Scuole in Lombardia, da domani rientrano in classe le seconde e terze medie

Diamo spazio e visibilità a professionisti e imprese

Piattaforma di Comunicazione, Formazione e Networking focalizzata sull'informazione per aziende e professionisti, denominati Partner, dislocati in tutto il territorio.

Acquisire autorevolezza e popolarità, aumentare la visibilità della propria azienda, creare sinergie con imprese e professionisti, raggiungere un pubblico mirato con articoli e notifiche: questa è la proposta di MilanoBIZ!


Condividi questo articolo!