Nuovo decreto per la colorazione delle zone e Green Pass, oggi il Consiglio dei Ministri

22 Lug 2021 | Coronavirus

Pubblicità

Covid, oggi il Consiglio dei Ministri sul Green Pass e sulle colorazione delle zone per le Regioni. Intanto dose unica di vaccino ai guariti

 

In arrivo il nuovo decreto

C’è tanta attesa oggi per l’arrivo del nuovo decreto che servirà, fra le altre cose, a stabilire i nuovi parametri per l’ingresso delle Regioni in zona gialla, arancione o rossa. 

Sembra che, per rimanere in zona bianca, le Regioni debbano avere il 15-20% dei letti occupati, non di più. Intanto, sembra proprio che lo stato d’emergenza sarà prolungato sino a fine anno e si discute anche sul Green Pass.

 

Pubblicità

Unica dose di vaccino ai guariti

Nel frattempo è stato stabilito che, chi è guarito dal Covid-19, riceverà soltanto una dose della vaccinazione purché avvenga fra i 6 e i 12 mesi dalla guarigione, sia per persone che sono state asintomatiche sia per coloro che sono stati sintomatici.

La somministrazione di entrambe le dosi del vaccino (o di una sola dose, nel caso dei guariti) non azzera le possibilità di ammalarsi di Covid-19, ma riduce la possibilità di contrarlo in maniera grave e, di conseguenza, dovrebbe abbassare il numero dei decessi.

E’ comunque fondamentale che, anche chi è stato sottoposto a vaccinazione completa, continui ad adottare misure quali indossare la mascherina, mantenere la distanza sociale e lavarsi accuratamente le mani, proprio perché nessuno è a rischio zero di contrarre il virus e anche per evitare d’infettare le persone non ancora vaccinate.

Quarta ondata Covid, picco dovuto agli Europei ma ad inizio agosto rallenterà

 

Ipotesi doppio binario per il Green Pass

Si parla di una sorta di “doppio binario” per il Green Pass; ovvero chi ha ricevuto una sola dose di vaccinazione potrebbe accedere a bar, ristoranti e altri luoghi al chiuso mentre per frequentare luoghi reputati a maggior rischio di assembramento potrebbe essere necessario aver ricevuto entrambe le dosi di vaccinazione. Tuttavia, non c’è ancora niente di certo.

Sembra, però, che il decreto sarà varato questa settimana e che il Governo dovrà trovare un compromesso per concedere a chiunque lo desideri di vaccinarsi. Al momento, per quanto riguarda i trasporti non si penserà a quelli locali ma nel provvedimento si discuterà solo in merito ai treni a lunga percorrenza, alle navi e agli aerei.   

Pubblicità

Pubblica la tua notizia su MilanoBIZ!