Partner e pubblicità

La catena di parrucchieri L’Italiano ha risposto al bando pubblicato dal Comune per finanziare le strutture atte alla mobilità verde nei quartieri della città

 

Tra servizi di noleggio biciclette e nuove piste ciclabili, Milano punta con sempre maggior decisione sulla mobilità verde.

Del resto, questo è quanto i cittadini hanno voluto in occasione del famoso referendum del 2011 in coincidenza delle votazioni a sindaco, che elessero alla guida di Palazzo Marino l’ex primo cittadino Giuliano Pisapia.

Così, ecco un’altra idea per aumentare il circolo delle biciclette per le strade della città: la collaborazione pubblico-privato.

Partner e pubblicità

Rientra in questa formula, in particolare, la disposizione di nuove rastrelliere, e di spazi per la sosta riservata, recentemente realizzati grazie alla compartecipazione finanziaria tra il Comune e la catena di parrucchieri “L’Italiano”, la prima azienda, al momento, ad aver risposto positivamente al bando lanciato dall’amministrazione cittadina.

Nel dettaglio, i suddetti posti riservati al parcheggio delle biciclette private si trovano nei seguenti punti della città:

  • Piazza Cincinnato
  • Via Felice Casati
  • Via Piero della Francesca
  • Viale Campania

In questo modo, sono saliti a 32.000 gli stalli riservati alle due ruote presenti a Milano, di cui alcuni dotati di rastrelliere, altri no e per questo condivisibili con i ciclomotori.

LEGGI ANCHE:  Piano Nazionale Impresa 4.0, pronti 100 milioni per le imprese digitali

Ringrazio i titolari de ‘L’Italiano’. Siamo molto felici che abbiano raccolto l’opportunità offerta dal Comune. È per noi il segno che l’idea di una mobilità più sostenibile e leggera a Milano raccoglie interesse e consenso. Avere un posto per mettere la propria bicicletta è un forte incentivo ad usarla” dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità del Comune di Milano.

Condividi questo articolo!