Sono previste più tutele per i Rider grazie alle novità che verranno introdotte con il decreto crisi d’impresa, oltre per gli iscritti alla gestione separata INPS e salva Whirlpool

 

In vista dell’incontro con le parti sociali per discutere sulle misure di welfare da inserire nella manovra 2020, il viceministro Luigi di Maio fornisce dei dettagli relativi alla bozza del decreto che prevede più tutele ai Rider, come le tutele assicurative, l’assistenza sanitaria ed il salario minimo.

Al centro del dibattito del governo vi sono dei nodi da sciogliere, tra cui quello sul divieto di retribuzione a cottimo, dove sembrerebbe sia stata trovata una mediazione attraverso l’ipotesi di una paga oraria, condizionata da almeno una chiamata ogni ora, in aggiunta ad una parte di paga basata sulle consegne.

Tra i capitoli fondamentali del decreto crisi d’impresa, oltre al contratto dei Rider, vi sono anche le tutele per i collaboratori in termine di accesso alla welfare (disoccupazione e maternità) oltre alla norma salva Whirlpool.

Condividi questo articolo!
WhatsApp Me!