Tra le misure finanziarie approvate in extremis dall’esecutivo spunta la tassazione del 20% sulle vincite al gioco superiori a 500 euro. No alle intercettazioni dei privati cittadini

 

L’ultimo giorno dell’anno si porta via anche i tentennamenti sulla manovra economica: la legge di Bilancio 2020 è realtà, per un valore economico stimato di oltre 31 miliardi di euro.

Quali sono le misure entrate o modificate in extremis nel provvedimento e quali di esse avranno un impatto maggiore sulla nostra vita quotidiana?

MilanoBIZ ne ha stilato un elenco.

Pubblicità
  • Plastic tax: in vigore dal prossimo 1 luglio, la tassa prevede il prelievo di 0,45 centesimi di euro per ogni chilogrammo di plastica prodotta, comprese le confezioni in tetrapack.
  • Tassa sulla fortuna: in vigore dal prossimo 1 marzo, l’imposta sarà del 20% su tutte le vincite superiori a 500 euro, comprese le lotterie istantanee come i Gratta e Vinci.
  • Norma sulle intercettazioni: le modifiche apportate in extremis riguardano la regolamentazione nell’impiego, da parte della magistratura, dei virus spia trojan. Questi potranno essere attivati per effettuare indagini all’interno di abitazioni private, ma soltanto nel caso di procedimenti a carico di pubblici ufficiali. Il privato cittadino rimane escluso dalla procedura.
  • Ecobonus per gli scooter: il contributo statale per l’acquisto di motorini ibridi ed elettrici è pari al 30% del prezzo di acquisto, per un importo massimo di 3.000 euro.
  • Congelamento pedaggi autostradali: il Governo ha deciso di non procedere all’usuale aumento di fine anno dei costi dell’autostrada, e ha rimandato la questione al 30 giugno 2020, quando saranno revisionati anche i criteri per la determinazione delle tariffe.
Condividi questo articolo!
WhatsApp Me!