Milano tra le città più calde, il Condacons diffida l’ATS di Milano

da | 20 Lug 2022 | Salute-Benessere

Il Codacons diffida l’ATS di Milano per rendere pubblico il piano di interventi di emergenza, al fine di prevenire il fenomeno dei “decessi estivi”.

 

Le previsioni metodologiche relative all’estate rivelano che la città di Milano, come la maggior parte dell’Italia, sarà oggetto di temperature roventi. Addirittura si sforerà il muro dei 40 gradi (già nei prossimi giorni al Sud).

Per comprendere la perniciosità della problematica, le vittime del calore in Italia sono circa 3.000 l’anno.

Si richiede pertanto all’ATS di Milano di adottare un piano di interventi che preveda:

  • la redazione di un’anagrafe della fragilità;
  • un sistema di previsione/allarme delle condizioni meteo;
  • un piano di interventi concreti da parametrare alle temperature e all’età di ciascun cittadino;
  • canali di informazione e comunicazione istituzionale.

 

Condacons diffida l’ATS

Il Codacons fa diffida all’Agenzia della Tutela della Salute (ATS) di Milano perchè provveda immediatamente a quanto sopra.

“Abbiamo gli strumenti tecnologici per prevedere le condizioni climatiche e le temperature. Abbiamo altresì gli strumenti per individuare le fasce della popolazione a rischio, abbiamo i canali di informazione da utilizzare e le strutture sanitarie per poter dare l’assistenza minima. Dobbiamo garantire un piano di interventi che tuteli i cittadini e ostacoli il costante proliferare delle morti dovute al caldo, e dobbiamo farlo subito!”.

Pubblica la tua notizia!

Pubblica autonomamente il tuo articolo o comunicato stampa.