Partner e pubblicità

Un altro record per la città di Milano, con 290% in più di disponibilità di stanze in affitto per lavoratori fuori sede e studenti

 

Fino all’anno scorso, a Milano, era quasi impossibile trovare una stanza in affitto per lavoratori fuori sede e studenti.

Ora, invece, a causa dell’emergenza sanitaria, secondo un’analisi dell’ufficio Studi di Immobiliare.it, l’offerta ha superato abbondantemente la domanda, facendo conteggiare +290% di letti disponibili solo a Milano e +149% di media in Italia.

Didattica a distanza, smart working e south working hanno fatto registrare un boom dell’offerta di stanze e posti letto che in alcuni casi, come a Milano, risulta quasi quadruplicata rispetto al 2019”, ha sottolineato Carlo Giordano, amministratore delegato di Immobiliare.it. “Studenti e lavoratori che sceglievano soluzioni abitative transitorie, come quelle di una stanza singola o di un posto letto in una doppia, hanno preferito in molti casi abbandonare momentaneamente le città, in favore di spazi più ampi e di un risparmio sull’affitto”.

Partner e pubblicità

Milano sembra quindi essere la città con il record della disponibilità di stanze: +290% su base annuale.

LEGGI ANCHE:  Luce e Gas, nel 2021 parte il bonus per le famiglie con Isee basso

Inoltre, sembra che la disponibilità dei posti abbia avuto anche un impatto sui prezzi delle stanze, per una singola ora si spendono 565 euro, in linea con il 2019, registrando un calo del 7% per le doppie che si possono ottenere a 345 euro per letto.

Condividi questo articolo!