Mega Green Pass, l’ultima evoluzione del certificato verde. Cos’è e dove è necessario

da | 29 Dic 2021 | Coronavirus

Arriva il Mega Green Pass! L’ultima evoluzione del certificato verde che certifica l’avvenuta somministrazione della terza dose per accedere alle Rsa. Forse anche per discoteche.

 

Dopo il Green Pass e il Super Green Pass, arriva anche il Mega Green Pass!

Il termine, coniato a livello giornalistico, come si legge nelle diverse testate nazionali, indica il certificato verde che viene rilasciato a chi si è sottoposto alla terza dose del vaccino, chiamata anche “booster”.

Il cosiddetto Mega Green Pass si aggiunge ma non elimina agli altri due certificati: il Green Pass base e il Super Green Pass.

Di questo certificato se ne parla con insistenza già dal 23 dicembre, giorno in cui il ministro della Salute Roberto Speranza ha illustrato le nuove misure decise dal Governo per contenere l’aumento dei contagi, spinto dalla diffusione della variante Omicron.

Tra le nuove norme, infatti, ce ne sarebbe una molto stringente per accedere alle case di riposo.

Come si legge nel comunicato di Palazzo Chigi, possono far visita ai propri familiari in queste strutture solo i “soggetti muniti di Green Pass rafforzato e tampone negativo, oppure vaccinazione con terza dose”.

 

Cos’è il Mega Green Pass

Il Mega Green Pass è l’ultima evoluzione del certificato verde e si ottiene solo dopo la somministrazione della terza dose, chiamata anche dose booster.

Il decreto per le festività stabilisce dal 30 dicembre l’obbligo del “Mega Green Pass”, e quindi di certificazione di avvenuta vaccinazione con richiamo, per entrare nelle residenze sanitarie assistenziali.

In alternativa, si può entrare nelle Rsa anche con Super Green Pass che certifica la doppia dose vaccinale ma accompagnata dal risultato negativo di un test, rapido o molecolare.

Questa misura rafforzata, secondo indiscrezioni fornite alle testate giornalistiche, potrebbe essere applicata anche per la riapertura delle discoteche e dei locali notturni dopo il 31 gennaio 2022.

 

Super Green Pass, dove è necessario

Ricordiamo che il Green Pass rafforzato, o Super Green Pass, è richiesto per i ristoranti e bar al chiuso, anche con consumazione al banco, e dal 10 gennaio sarà esteso anche per i seguenti luoghi ed attività:

  • al chiuso per piscine, palestre e sport di squadra.
  • nei musei e nelle mostre.
  • al chiuso per i centri benessere.
  • nei centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche).
  • nei parchi tematici e di divertimento.
  • al chiuso per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia).
  • nelle sale da gioco, scommesse, bingo e casinò.