Medicina e Chirurgia, record di preferenze per Milano-Bicocca

3 Set 2021 | Salute e Benessere

Aumentano del 22% le aspiranti matricole dell’Ateneo milanese che, come lo scorso anno, hanno svolto la prova presso la sede universitaria disponibile nella propria provincia di residenza.

 

Boom di aspiranti matricole per il corso di laurea in Medicina e chirurgia di Milano-Bicocca. Sono 4025 i candidati che hanno scelto l’Ateneo milanese come prima preferenza per l’iscrizione ai corsi di laurea in Medicina e chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria, 729 in più rispetto al 2020, dato che fa segnare un aumento del 22 per cento sull’anno precedente.

Il test di ammissione al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria si è svolto oggi in tutta Italia.

Come lo scorso anno, in considerazione delle disposizioni in materia di emergenza Covid-19, ogni candidato ha svolto la prova presso la sede universitaria disponibile nella propria provincia di residenza (o nella provincia limitrofa a quella di residenza), a prescindere dalla sede indicata come prima preferenza.

Alla sede di Milano-Bicocca sono stati assegnati una parte dei candidati provenienti dalla provincia di Milano (un’altra parte dei candidati svolgerà il test presso l’Università Statale di Milano) e parte dei candidati provenienti dalle province di Bergamo e Sondrio (un’altra parte dei candidati svolgerà il test presso l’Università Statale di Milano e l’Università degli Studi di Brescia) per un totale di 602 candidati (430 femmine e 172 maschi). I candidati che hanno sostenuto il test sono stati 563, con un tasso di partecipazione del 93.52 per cento.

Adriana Albini alla guida del team promosso dell’American Association for Cancer Research

I posti disponibili all’Università Bicocca sono 140 per Medicina e chirurgia e 26 per Odontoiatria e protesi dentaria.

Spazio pubblicitario dedicato

I candidati che hanno indicato come prima preferenza l’Università Bicocca sono 4025, 3842 Medicina (2605 femmine e 1237 maschi) e 183 Odontoiatria (116 femmine e 67 maschi). Un anno fa i candidati che avevano opzionato Bicocca come prima scelta erano stati 3296 (3111 Medicina e 185 Odontoiatria).

Record di candidati anche per Medicine and surgery, il corso di laurea magistrale in lingua inglese. Gli iscritti al test di quest’anno sono 749, lo scorso anno i candidati sono stati 580. Una crescita del 29 per cento delle domande per i test di ammissione che si svolgeranno il prossimo 9 settembre (680 sosterranno la prova direttamente in Bicocca, i restanti presso le sedi estere).

I posti disponibili sono 25 riservati ai cittadini comunitari e non comunitari legalmente soggiornanti in Italia e 13 riservati ai cittadini non comunitari residenti all’estero (anche in questo caso si tratta di un dato ad oggi provvisorio, in attesa di ulteriori comunicazioni da parte del Ministero dell’Università e della Ricerca in merito alla possibilità di aumentare il numero di posti definitivi).