Da oggi iniziamo la rubrica per raccontare AISM, Associazione Italiana Sviluppo Marketing, partner di MilanoBIZ

 

Iniziamo intervistando Massimo Giordani, presidente di AISM, che da un anno svolge questa carica apportando innovazione e una nuova visione di Marketing. Massimo è, a nostro avviso, uno dei maggiori ispiratori nel panorama del marketing italiano odierno.

Marketing ha tanti significati nella mente di ognuno di noi, per conoscere i protagonisti di AISM, ti chiedo di raccontarmi cos’è per te il marketing e di quale aspetto ti occupi?

La parola marketing è costantemente in evoluzione. L’American Marketing Association, costituita nel 1937 dalla fusione tra la National Association of Marketing Teachers e la American Marketing Society, è un punto di riferimento del settore e aggiorna ogni tre anni la definizione.

L’ultima, datata 2017, recita: «Marketing is the activity, set of institutions, and processes for creating, communicating, delivering, and exchanging offerings that have value for customers, clients, partners, and society at large.». In queste poche parole sono racchiusi concetti importanti che evidenziano il ruolo trasversale che il marketing svolge a livello economico e sociale.

Tutti noi mettiamo in pratica azioni di marketing quando desideriamo raggiungere un obiettivo, che sia l’acquisizione di un nuovo cliente o la conquista di un nuovo ruolo in azienda, non importa. Gli esseri umani sono marketing oriented per natura.

Con la mia società di consulenza, oggi mi occupo prevalentemente di strategia, aiutando le aziende a comprendere che il marketing deve essere un modo per offrire al mercato la giusta risposta a esigenze ben precise. Cito Seth Godin affermando che non si può piacere a tutti, dobbiamo quindi rivolgerci a quel numero, più o meno grande, di potenziali clienti che possono davvero trovare in un prodotto specifico la soddisfazione di un bisogno. Come raggiungere questo obiettivo è compito del marketing che, in gran parte, nell’era digitale passa on-line e ci raggiunge su dispositivi mobili.

LEGGI ANCHE >>  Pronto chi parla? Il primo servizio di animazione al telefono per la famiglia

Sei presidente dell’AISM da poco più di un anno, ci spieghi cos’è questa associazione e quali sono i tuoi progetti per quest’anno?

L’Associazione Italiana Sviluppo Marketing è la prima associazione del settore nel nostro Paese, nata nel 1954 grazie alla volontà di Guglielmo Tagliacarne, uno dei padri del marketing in Italia, si è evoluta costantemente sino a diventare quello che è oggi, un punto di riferimento per chi si occupa di questa affascinante disciplina.

Per il 2020 sto lavorando con il consiglio direttivo per proseguire sulla strada tracciata nell’ultimo anno: ampliare la base dei soci, offrire servizi qualificati e creare accordi di collaborazione con altre associazioni per arricchire di nuove opportunità, culturali e relazionali, l’AISM.

Ci tengo a sottolineare che, dal mese di luglio 2019, siamo inseriti nell’elenco MISE delle associazioni che rilasciano l’attestato di qualità e di qualificazione professionale dei servizi prestati ai soci (2). Chi è interessato può farne richiesta alla nostra segreteria che provvederà a richiedere i titoli, accademici e professionali, da sottoporre a un’apposita commissione.

Perché è importante associarsi secondo te? Quali sono i vantaggi concreti e quelli più intangibili, ma probabilmente più potenti di essere socio AISM?

Quando incontro qualcuno interessato ad associarsi, la prima cosa che chiedo è: cosa puoi portare all’AISM? Quali competenze puoi offrire e con quali modalità ti interessa diventare un attore dell’associazione? Non c’è dubbio che l’AISM offra molto in termini di aggiornamento professionale e di opportunità relazionali ma ciò che cerchiamo in un potenziale associato è, soprattutto, il suo interesse ad essere parte attiva della nostra realtà.

LEGGI ANCHE >>  Compravendita Web, vendere e acquistare siti internet già avviati

Abbiamo un pubblico decisamente numeroso, sommando tutti i canali diretti (sito, social media, mailing list, eventi) e quelli indiretti (le collaborazioni con altre associazioni, università, editori, società di organizzazione eventi a cui diamo il nostro patrocinio), entriamo in contatto ogni anno con centinaia di migliaia di persone che hanno un interesse specifico nel marketing e che ogni associato può raggiungere partecipando alla vita dell’AISM.

L’associazione non è solo un luogo dove si fa cultura e ci si confronta, è, soprattutto, una vera e propria piattaforma a disposizione degli associati.

Se dovessi definire Aism in tre parole?

Cultura, opportunità, networking.

Con te iniziamo un percorso in cui diamo voce ai soci Aism, a chi passi il testimone e perché?

Penso sia doveroso passarlo a Giulia Zaia che, oltre ad essere una bravissima imprenditrice, è anche il nostro Segretario Generale, ruolo fondamentale che ricopre da molti anni con successo. Senza di lei l’AISM non sarebbe quello che è oggi.

Condividi questo articolo!
WhatsApp Me!