Stazioni e terminal dei bus affollati da centinaia di persone in fuga da Milano dopo la dichiarazione della zona rossa in Lombardia

 

Il decreto legge che istituisce la Lombardia come zona rossa ha provocato questa notte un assalto ai treni in stazione Centrale di Milano e Garibaldi.

Sembra infatti che oltre 500 persone abbiano cercato di salire sugli ultimi treni in partenza verso il sud prima ancora che il Premier Conte firmasse il decreto definitivo. Quasi tutti sono riusciti a salire a bordo facendo partire il convoglio, Eurocity Night con destinazione Salerno, con qualche minuto di ritardo.

Negli scali ferroviari è intervenuto il personale della polizia ferroviaria che ha cercato di far mantenere la calma dopo qualche momento di tensione da parte della folla ammassata nelle biglietterie.

Sono altrettante le persone, soprattutto stranieri, che si sono spostate questa mattina ai terminal dei pullman di Lampugnano, preoccupati di non riuscire a tornare nel loro paese.

Situazione più tranquilla invece a Linate con pochissime persone in partenza via aerea.

LEGGI ANCHE:  Lavoro a Milano, 30.000 posti in meno nel 2020 a causa della pandemia

 

Condividi questo articolo!