Partner e pubblicità

A fronte delle difficoltà economiche causate dal Covid-19 il Pirellone ha prorogato a fine ottobre il saldo del bollo auto e delle tasse alle imprese. Ecotassa e tassa sulle Concessioni slittano al 30 giugno

 

Regione Lombardia ha predisposto un piano di dilazione dei pagamenti di tasse e tributi vari che i cittadini avrebbero dovuto corrispondere entro le prossime settimane estive.

Per venire incontro alle difficoltà di imprese e famiglie in evidente crisi di liquidità, infatti, il Pirellone ha comunicato una proroga generale delle scadenze.

Partner e pubblicità

Si parte con il bollo auto: tutte le tasse automobilistiche che avrebbero dovuto essere pagate nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 30 settembre 2020 sono automaticamente rimandate al 31 ottobre 2020, anche nel caso di tributo riscosso attraverso la domiciliazione bancaria.

Alla data indicata, il versamento dovrà essere effettuato in un’unica soluzione, senza l’applicazione di interessi o sanzioni ma senza il rimborso di eventuali somme già pagate.

Partner e pubblicità

Sul fronte tasse alle imprese, invece, risultano posticipate alla data del 31 ottobre eventuali rateizzazioni in corso, che continueranno a essere accordate al contribuente purché quest’ultimo, al termine concordato, riprenda i regolari pagamenti.

LEGGI ANCHE:  Coprifuoco in Lombardia da giovedì, centri commerciali chiusi nel week end

L’Ecotassa e la tassa sulle Concessioni, infine, per scadenze comprese tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020, andranno versate in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020.

Regione Lombardia specifica che la proroga dei pagamenti non comporta una corrispondente modifica dei periodi tributari. Chi accedesse all’area personale sul portale istituzionale, dunque, non si allarmi se vedrà la propria posizione contributiva come irregolare.

Condividi questo articolo!