fbpx
Pubblicità

Da lunedì 14 giugno la Lombardia sarà in Zona Bianca insieme ad altre 4 Regioni. Domani la conferma tramite i dati sul monitoraggio settimanale dei nuovi casi.

 

Continua l’espansione delle Zone Bianche nel nostro paese a seguito della continua diminuzione dei contagi e dei ricoveri ospedalieri.

Se domani, 11 giugno, non ci saranno brutte sorprese, ma è improbabile, nei dati del monitoraggio settimanale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Lazio, Puglia e provincia di Trento saranno promosse in Zona Bianca con decorrenza 14 giugno.

Pubblicità

Promozione dovuta alla terza settimana consecutiva con una soglia di casi sotto i 50 ogni 100mila abitanti: condizione necessaria per il passaggio dalla Zona Gialla alla Zona Bianca.

Il colore bianco in Italia raggiungerà quindi quota 12 Regioni, aggiungendo così le prossime Regioni alle attuali Zone Bianche: Abruzzo, Liguria, Umbria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna.

 

Cosa cambia in Zona Bianca?

Risiedere in una Regione in Zona Bianca significa vivere quasi alla normalità, senza il coprifuoco ma rispettando le classiche misure anti contagio, come il distanziamento, l’utilizzo della mascherina e la disinfezione costante delle mani.

Grazie all’anticipo delle riaperture di diverse attività in Zona Gialla, sono già ripartire le fiere, i parchi a tema ed i congressi, oltre alle feste di matrimonio che necessitano però del Green Pass per gli ospiti.

Anche le sale giochi, gli stabilimenti balneari e termali, palazzetti dello sport e piscine al chiuso hanno già ripreso le attività, a differenza delle discoteche, le quali posso lavorare con il servizio di bar e ristorante ma, al momento, con il divieto di ballare.

Terza dose del vaccino, il piano autunnale del Gen. Figliuolo sulle vaccinazioni

 

Bar e Ristoranti

Non è previsto alcun limite di persone seduti ai tavoli nei locali all’aperto, mentre sono massimo 6 i commensali nello stesso tavolo che possono pranzare e cenare al chiuso secondo le disposizioni del Ministero della Salute.

 

Visite ad amici e parenti

A differenza della Zona Gialla, la quale prevede un massimo di 4 persone oltre ai figli minorenni e persone con disabilità, in Zona Bianca cade il limite sul numero di persone che si spostano per far visita ad amici e parenti.

Viene sempre e comunque raccomandato il distanziamento, la mascherina e la disinfezione costante delle mani.

Pubblicità