Redazione    Cerca    Login    Tag    Google News

https://www.memweb.it

Ambiente     Animali     Arredamento     Arte e Cultura     Economia     Edilizia e Immobili     Energia     Eventi     Fiere    Formazione     Lavoro     Marketing     Mobilità e Viaggi     Moda     Musica     Ristorazione     Salute e Benessere     Tecnologia

Lombard-IA: 100 Milioni per l’innovazione nell’Intelligenza Artificiale

da | 8 Lug 2024 | Tecnologia

Con la convocazione degli Stati generali è entrata nel vivo Lombard-IA, l’iniziativa di governance e sviluppo in materia di Intelligenza Artificiale avviata da Regione Lombardia per fare del territorio lombardo e del suo ecosistema di ricerca e innovazione un punto di riferimento nazionale ed europeo nello sviluppo e nell’adozione di tecnologie di Intelligenza Artificiale.

Obiettivo? Creare le condizioni per cogliere appieno le opportunità di crescita collegate ai trend tecnologici in atto e affrontare efficacemente le profonde trasformazioni che ne derivano. E la Lombardia lo fa mettendo sul piatto un primo stanziamento da 100 milioni di euro.

Gli Stati generali dell’Intelligenza Artificiale in Lombardia, aperti dal governatore Attilio Fontana e presieduti dall’assessore all’Università, Ricerca e Innovazione, Alessandro Fermi, hanno messo a confronto le esperienze di Marco Tronchetti Provera, vicepresidente esecutivo Pirelli; Ferruccio Resta, presidente Centro nazionale per la Mobilità Sostenibile; Gianmario Verona, presidene Fondazione Human Technopole; Francesca Pasinelli, direttore generale Fondazione Telethon; Sergio Dompè, presidente esecutivo Dompè Farmaceutici; Oreste Pollicino, professore ordinario di Diritto costituzionale Università Bocconi e Cosimo Accoto, filosofo e research affiliate and fellow MIT Boston.

Una discussione interdisciplinare con attori chiave del settore che ha consentito di avviare un percorso strutturato di confronto con gli stakeholder interessati che mira alla creazione di una rete solida e collaborativa che possa guidare l’innovazione e la crescita economica attraverso l’IA.

A far parte del percorso sono chiamate istituzioni pubbliche, associazioni di categoria, università e centri di ricerca, mondo imprenditoriale, fondi di investimento, fondazioni specializzate, singoli esperti e ricercatori.

 

Presidente Fontana: IA offre tante opportunità che vogliamo cogliere

“L’Intelligenza Artificiale  – ha detto il presidente Fontana – è una delle realtà in cui crediamo molto. Non dimentichiamo che il nostro Piano Regionale di Sviluppo Sostenibile è ‘data driven’: ciò significa che tutta la nostra attività è basata sui dati che, dunque, diventano ancora più importanti per disegnare gli scenari futuri.

In questo senso l’Intelligenza artificiale potrà darci una grande mano anche in campo sanitario, offrendoci una possibilità nuova di gestire meglio i dati nel rispetto della privacy. Sarà utilissima anche per fare campagne di prevenzione per anticipare gli esiti di certe patologie e nella gestione della quotidianità dei servizi sanitari”.

Il presidente poi ha sottolineato la necessità di arrivare a una regolamentazione “che, forse, è partita un po’ in ritardo. Adesso l’ altro problema è quello del rapporto con il garante della privacy, servono da subito regole chiare e certe per evitare ci siano conflitti e situazioni.

Comunque  l’IA rappresenta il presente e sempre di più anche il futuro: è un’opportunità che vogliamo cogliere appieno per migliorare le risposte da dare ai nostri cittadini in più ambiti possibile”.

Leggi la notizia integrale qui.