Condivisione

“Lockdown immediato in tutta Italia” è l’affermazione di Walter Ricciardi. Preoccupano sempre più le varianti Covid e il Ministro della Salute proroga la chiusura degli impianti sciistici.

 

Dietro front sulla riapertura degli impianti sciistici da parte del Ministero della Salute: Roberto Speranza ha firmato oggi l’ordinanza che proroga il divieto di sci fino al 5 marzo, dopo la riunione effettuata al ministero riguardo gli allarmi del CTA (Comitato Tecnico Scientifico) e di Walter Ricciardi.

La riapertura degli impianti sciistici era prevista per domani 15 febbraio, come avevamo già segnalato il 4 febbraio, a seguito del via libera del Comitato Tecnico Scientifico.

Purtroppo, però, le varianti del virus continuano a preoccupare sempre più, e secondo gli esperti la strategia attuale di convivenza con il virus, adottata finora, sembrerebbe inefficace e costantemente instabile, con un pesante numero di decessi giornalieri.

“È urgente cambiare subito la strategia di contrasto al virus SarsCov2: è necessario un lockdown totale in tutta Italia immediato, che preveda anche la chiusura delle scuole facendo salve le attività essenziali, ma di durata limitata”: è quanto affermato all’Ansa da Walter Ricciardi, consigliere scientifico del Ministro della Salute per la pandemia da Coronavirus.

L’affermazione di Riccardi sembra non essere piaciuta, scatenando diversi post nei social network, tra cui Matteo Salvini, leader della Lega: “Non è accettabile che un consulente di Speranza si alzi la domenica mattina e dica a mezzo stampa che  ‘Bisogna chiudere tutto, ne parlerò con il ministro’. No, prima di spaventare milioni di italiani, imprese e lavoratori, serve confronto, pianificazione, serietà. O l’Italia riparte e corre, o lasceremo ai nostri figli le macerie”.