Linea gialla, in arrivo 25 nuovi treni nella metropolitana 3

22 Gen 2020 | Imprese

Pubblicità

L’aumento dei passeggeri sulla linea gialla ha convinto Atm ad acquistare nuovi convogli e a introdurre il sistema automatico di segnalamento per diminuire l’attesa in banchina a 90 secondi

 

Se i passeggeri aumentano, la metro 3 si adegua.

Dopo la rossa e la verde, dunque, anche la linea metropolitana gialla avrà il suo sistema di segnalamento automatico dei treni. Per inciso, lo stesso che a dicembre è finito sotto la lente della Procura per gli incidenti in marcia causati dalle frenate improvvise e ingiustificate dei convogli in corsa.

Ma il vantaggio nell’adozione della nuova tecnologia c’è: un treno in banchina ogni 90 secondi contro gli attuali 3 minuti di attesa media dei passeggeri alla fermata.

Pubblicità

I dati degli ultimi mesi segnalano che l’utenza della linea metropolitana 3 è in crescita. Con il sistema di segnalamento automatico saremo in grado di incrementare la capacità di trasporto dei mezzi del 30%” ha spiegato Marco Granelli, assessore alla Mobilità del Comune di Milano.

Del resto, la ristrutturazione della metropolitana 3 è necessaria anche per motivi più urgenti.

Le infrastrutture della linea che corre da San Donato ad Affori, infatti, sono molto vecchie, e per i tecnici sta diventando difficile reperire i pezzi di ricambio per la manutenzione.

In molti casi, alcune componenti dei treni o dei binari non sono riparabili per l’obsolescenza dei materiali di ricambio, che non si trovano più sul mercato” ha proseguito Granelli.

APA Confartigianato: Si riparte! Il direttivo si riunisce in presenza con il Presidente nazionale Granelli

Ecco perché, oltre ai lavori di adeguamento tecnologico dei dispositivi di segnalamento, che costeranno 104 milioni di euro, Atm e Palazzo Marino hanno notificato al Ministero dei Trasporti la richiesta di partecipazione alle spese per ulteriori 240 milioni, che serviranno per l’acquisto di 25 nuovi treni di ultima generazione.

Pubblicità

Pubblica la tua notizia su MilanoBIZ!