Il primo prototipo di mattoncino realizzato con plastica riciclata è stato presentato dal noto gruppo LEGO, il quale ha come obiettivo la produzione di prodotti sostenibili.

 

LEGO ha presentato un prototipo di mattoncino realizzato con plastica riciclata, l’ultimo passo nel suo viaggio per realizzare prodotti LEGO con materiali sostenibili. È quanto si apprende da una news del noto gruppo.

Il nuovo prototipo, che utilizza plastica PET da bottiglie scartate, è il primo mattone realizzato con materiale riciclato per soddisfare i severi requisiti di qualità e sicurezza dell’azienda.

Il prototipo è realizzato con PET riciclato proveniente da fornitori negli Stati Uniti che utilizzano processi approvati dalla Food & Drug Administration (FDA) statunitense e dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) per garantire la qualità.

In media, una bottiglia di plastica in PET da un litro fornisce materia prima sufficiente per dieci mattoncini LEGO 2×4.

Il vicepresidente della responsabilità ambientale del LEGO Group, Tim Brooks, ha dichiarato: “Siamo super entusiasti di questa svolta. La sfida più grande nel nostro viaggio verso la sostenibilità è ripensare e innovare nuovi materiali che siano durevoli, resistenti e di alta qualità come i nostri mattoncini esistenti e che si adattino agli elementi LEGO realizzati negli ultimi 60 anni. Con questo prototipo siamo in grado di mostrare i progressi che stiamo facendo”.

Un team di oltre 150 persone sta lavorando per trovare soluzioni sostenibili per i prodotti LEGO. Negli ultimi tre anni, infatti, scienziati e ingegneri dei materiali hanno testato oltre 250 varianti di materiali PET e centinaia di altre formulazioni di plastica.

Climate Pledge Friendly di Amazon, più di 100.000 prodotti in Europa

Il risultato è un prototipo che soddisfa molti dei loro requisiti di qualità, sicurezza e gioco, inclusa la potenza della frizione.

Lego tiene a precisare che ci vorrà del tempo prima che i mattoncini realizzati con un materiale riciclato appaiano nelle scatole dei prodotti.

Il team continuerà a testare e sviluppare la formulazione del PET e poi valuterà se passare alla fase di produzione pilota. Questa prossima fase di test dovrebbe durare almeno un anno.

Brooks ha dichiarato: “Sappiamo che i bambini si preoccupano dell’ambiente e vogliono che rendiamo i nostri prodotti più sostenibili. Anche se ci vorrà un po’ di tempo prima che possano giocare con i mattoncini fatti di plastica riciclata, vogliamo far sapere ai bambini che ci stiamo lavorando e portarli con noi durante il viaggio. La sperimentazione e il fallimento sono una parte importante dell’apprendimento e dell’innovazione. Proprio come i bambini costruiscono, smontano e ricostruiscono con i mattoncini LEGO a casa, noi stiamo facendo lo stesso nel nostro laboratorio”.